Lewis Hamilton, arriva un durissimo attacco: tutti sorpresi in Formula 1

Altro attacco frontale contro Lewis Hamilton, che vive una stagione complessa in Formula 1. Un ex pilota ci va giù molto pesante.

Il digiuno di vittorie per Lewis Hamilton prosegue, e sembra quasi che quel numero 103 gli stia portando fortuna. Il sette volte campione del mondo è l’unico, nella storia della F1, ad essere andato in tripla cifra in termini di successi di tappa e di pole position ottenute, ma ormai non sale sul gradino più alto del podio da un’eternità.

lewis hamilton montoya
Lewis Hamilton (fuoristrada.it)

L’ultima volta, infatti, gli è capitata tanto tempo fa, il 5 di novembre del 2021, in Arabia Saudita, ed il giorno prima aveva conquistato la sua ultima pole position sino ad oggi. Il 2022 è stato il primo anno della sua lunga carriera, cominciata nel 2007, che ha portato a termine senza mai partire davanti a tutti e senza vincere nemmeno una gara, un qualcosa che nessuno si sarebbe mai aspettato.

Dopo anni di dominio assoluto, la Mercedes è andata in crisi con il regolamento che ha riportato in F1 l’effetto suolo, e che ha esaltato Max Verstappen e le capacità progettuali di Adrian Newey con questi concept di auto. La Red Bull e l’olandese fanno uno sport a parte ormai da un anno, con la RB19 che è candidata ad essere una delle auto più forti della storia.

Va detto che lo stesso Hamilton, dal 2014 al 2020, ha avuto delle auto eccezionali, che non permettevano alla concorrenza di avvicinarsi se non in rarissime occasioni. Il britannico, dunque, ha goduto di un vantaggio tecnico notevole per tante stagioni, ma ora si lamenta per via del grande distacco che c’è dal team di Milton Keynes. In varie occasioni ha richiesto alcune modifiche al regolamento, cosa che ovviamente non faceva anni fa.

Hamilton, sentite cosa ha detto Montoya su di lui

Lewis Hamilton è un fenomeno assoluto, ma spesso, a parole, ha fatto anche delle gaffe. Il nativo di Stevenage si lamenta di una situazione che ha vissuto, a proprio favore, per sette lunghi anni, ed ora che deve inseguire e che non ha alcuna possibilità di giocarsi le vittorie delle gare, invoca che la FIA intervenga per favorire un migliore spettacolo e rendere la F1 meno noiosa.

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton in azione (ANSA) – Fuoristrada.it

Ovviamente, siamo in accordo sul fatto che il Circus di oggi non sia esaltante, ma Hamilton non è proprio il primo che può lamentarsi. A tal proposito, si è espresso l’ex pilota Juan Pablo Montoya, che nel corso della sua carriera si è sorbito per tanti anni la dittatura della Ferrari e di Michael Schumacher. Intervistato da “MyBettingSites“, l’ex pilota colombiano ha detto la sua sulla vicenda.

Ecco le sue parole: “Credo che Lewis si sia scordato di qualcosa. Trovo divertenti le sue lamentele di fronte alle telecamere, quando dice che tutto ciò non è giusto ed anticipa che Max vincerà anche il prossimo anno. Ma quando era lui che dominava? Allora erano tutti contenti del suo dominio. La Red Bull sta vincendo tutto, ma dietro sono tutti molto vicini e credo che il regolamento abbia funzionato“.

Impostazioni privacy