Pneumatici, questi sono stati ritirati dall’Europa: se li avete dovete sostituirli subito

I pneumatici sono una componente fondamentale di ogni vettura, che garantiscono la tenuta su strada se adeguati alla situazione. Un modello particolare può però mettere a rischio chi li ha montati sulla propria vettura.

Molti automobilisti tendono a sottovalutare l’importanza degli pneumatici, alcuni addirittura considerano il cambio stagionale previsto per legge come una spesa di troppo, che preferirebbero evitare. in realtà, a seconda del periodo dell’anno le condizioni della strada sono differenti, proprio per questo è più che raccomandabile montare gomme che siano in grado di gestire al meglio la situazione.

Provvedere a questo diminuisce il rischio non solo per chi è al volante, ma anche per le persone che si trovano a bordo. A volte, infatti, può bastare poco per compiere una manovra errata e dalle brutte conseguenze se c’è ghiaccio o piove abbondantemente, ma questa possibilità si riduce notevolmente con un treno adatto.

pneumatici
Pneumatici auto (Fuoristrada.it)

Risparmiare sugli pneumatici è un errore

Le spese che sono previste per la gestione e il mantenimento di un’auto non sono certamente poche. Oltre a bollo e assicurazione, si deve aggiungere quanto previsto per la revisione (quanto richiesta), oltre che per la manutenzione ordinaria, che garantisce un ciclo di vita maggiore per la vettura. Non è però finita qui: a ogni cambio stagione si deve anche sostituire gli pneumatici, in modo tale da garantire la migliore tenuta di strada in ogni condizione.

Farlo due volte l’anno può essere dispendiooso per molti, ma sarebbe davvero un errore che può costare caro pensare di puntare su un modello di scarsa qualità. Se si sceglie quello sbagliato o, a maggior ragione non adatto al periodo dell’anno, si può correre facilmente il rischio di sbandare quasi senza rendersene conto.

Alcuni provano a spendere meno puntando su quelli usati, idea che non è comunque da scartare a priori, ma a condizione che la superficie non sia danneggiata. In alternativa, sono disponibili anche quelli ricostruiti, che si rivelano inadatti solo alle vetture sportive perché non permettono di superare un dato limite di velocità. Ci sono comunque sul mercato anche delle marche meno famose, ma collegate ai brand più noti, proprio per questo di pari affidabilità.

Con questo modello rischi grosso

L’unica alternativa al cambio gomme stagionale è dato dall’impiego di quelle “4 stagioni”, che possono essere utilizzate tutto l’anno, a condizione però di non viaggiare a temperature eccessivamente basse o eccessivamente alte. Uno di questi modelli può mettere a rischio la sicurezza di chi li ha montati sulla propria vettura, proprio per questo è bene sapere se si rientra tra questi.

Si tratta degli Uniroyal 4 Stagioni, che sono stati richiamati dal mercato in Europa perché, secondo alcune verifiche, possono causare incidenti stradali. A dare l’allarme è il Rapex, il sistema di allerta della Commissione europea. Il problema riguarda gli pneumatici che sono stati prodotti in Portogallo dall’11 aprile 2022 al 17 aprile 2022.

auto pneumatici sostituzione
Pneumatici, un modello deve essere sostituito – Foto | Fuoristrada.it

Per riconoscere quelli incriminati si deve trovare la dicitura DOT 1522. A essere oggetto del richiamo sono quelli con le misure 205/65R15 94V US2; 255/45R20 105W XL FR ASC; 205/55R16 91H TS870; 205/55R17 91W EC6 MO; 215/60R16 99V XL ASE 2; 225/55R17 101V XL RP60 WI e 195/50R15 82H MP62 AWEVO.

La segnalazione inviata alla Commissione Europea spiega anche le motivazioni del richiamo. “Alcune deviazioni dai processi di vulcanizzazione possono generare improvvise perdite d’aria o una parziale separazione dei bordi dello strato di cintura si legge -. Tra le conseguenze di questo la perdita parziale o totale del battistrada, che può causare la perdita di controllo del veicolo, aumentando il rischio di incidenti”. Chi si rende conto di averli montati sulla propria vettura dovrebbe rivolgersi al punto vendita dove li ha acquistati e provvedere alla sostituzione.