F1, il rivale attacca la Red Bull: “Per loro non lo è stato”

Uno dei tanti rivali della scuderia austriaca è andato giù pesante in riferimento a una specifica situazione che sta facendo molto discutere. Di chi si tratta? Che cosa ha rivelato? Ecco tutti i dettagli in merito.

La Red Bull ha conquistato il titolo di Campione del Mondo Costruttori in Formula 1 nel 2022, interrompendo 8 anni di dominio della Mercedes. La scuderia austriaca ha dominato la stagione e Max Verstappen si è laureato Campione del Mondo fra i piloti per il secondo anno consecutivo.

red bull accusata
Che accusa nei confronti della Red Bull (Fuoristrada.it)

Una stagione senza storia, con la Ferrari che ha provato a tenere testa nei primi Gran Premi, ma che nella seconda parte dell’anno non ha potuto fare altro che “accontentarsi” del secondo posto finale. Ma quale rivale della Red Bull ha accusato la scuderia Campione del Mondo nelle ultime ore? Ecco le sue parole in merito a una punizione troppo morbida verso di loro.

L’accusa alla Red Bull

Come tutti gli appassionati di Formula 1 ben sanno, la Red Bull ha subito una penalità dalla FIA per aver violato il budget cap nel corso dell’anno 2021. La scuderia austriaca ha patteggiato la pena. Alla fine, la Federazione Internazionale dell’Automobile ha sanzionato la Red Bull con una multa da 7 milioni di dollari e con il 10% in meno di tempo per l’esecuzione dei test aerodinamici in vista della prossima stagione di Formula 1.

Le ore da dedicare allo sviluppo della vettura in galleria del vento, dunque, si sono ridotte. Un qualcosa che potrebbe pesare in vista della prossima stagione rispetto ai rivali più accreditati – Mercedes e Ferrari su tutte. Ma cosa ha detto di recente Gunther Steiner, team principal della Haas? Ecco le sue parole su questa vicenda.

L’attacco

Gunther Steiner ha riservato parole non proprio al miele verso la scuderia austriaca Campione del Mondo lo scorso anno in Formula 1. Le sue parole si riferiscono alla infrazione del budget cap 2021 della Red Bull. Ecco che cosa ha detto alla testata GPFans.com: “Il budget speso in eccesso durante la scorsa stagione non è stato sottratto a quello attuale. Non hanno avuto una vera e propria punizione – ha dichiarato il team principal della Haas – perché potranno impiegare comunque tutto il budget in modo diverso, toglie solo il tempo e non i soldi.

No comment sulla sanzione pecuniaria: “Non sarebbe stato un vantaggio per i concorenti della Red Bull perché in quel caso è la FIA che incassa i 7 mln”.

Gunther Steiner attacco 26 dicembre 2022 fuoristrada.it
L’accusa di Gunther Steiner (Fuoristrada.it)

Il team principal della scuderia Haas sulla punizione ai danni della Red Bull ha anche aggiunto: . Nonostante la galleria del vento sia il modo migliore per rendere la monoposto più veloce dal punto di vista aerodinamico, restano comunque tutte le altre aree su cui poter lavorare per rendere la vettura più veloce”. Dichiarazioni che gettano benzina sul fuoco su una situazione che non è piaciuta anche a molte altre persone protagoniste del Circus.