La Bmw più brutta di sempre: in confronto la Fiat Duna è una limousine

Non tutte le ciambelle riescono col buco. E non tutte le BMW sono fantastiche berline da mostrare orgogliosamente agli amici, questa per esempio…è proprio brutta. Secondo alcuni, la meno bella di sempre.

Una casa importante come BMW non è immune ai fiaschi: per esempio, negli anni novanta presentarono un’auto decisamente brutta che, credeteci o meno, ha direttamente influenzato l’arrivo sul mercato moderno di un modello molto controverso proprio per le stesse ragioni.

BMW Canva 05_11_2022 Fuoristrada
È la più brtta BMW di sempre? | Canva

Ma procediamo con calma e andiamo a scoprire insieme quella che viene considerata la più brutta BMW mai prodotta al mondo.

Ieri e oggi

Tra le auto più controverse arrivate sul mercato negli ultimi anni non si può non citare la nuova serie della BMW M3. Ah, che gran macchina questa vettura prodotta ormai da decenni dalla casa tedesca che non salta un appuntamento con i clienti praticamente da quando il veicolo è uscito la prima volta sul mercato a metà degli anni ottanta!

La M3 è una sportiva di razza che nell’ultima serie riesce a tenere testa a molte supercar con un propulsore impressionante e grandi capacità in pista. Ha solo un problema e se avete visto qualche foto, sapete di cosa parliamo: quella mascherina frontale è veramente brutta. Troppo grande. Troppo vistosa per un modello che dovrebbe coniugare sport ed eleganza. Ma se pensate che la M3 sia brutta, tenetevi forte. Diciamo solo che BMW ha sempre avuto un fetish per le mascherine, ben prima del Covid.

China-YouTube-05_11_2022-Fuoristrada (1)
“Dovrebbe spostarla signor Nagashima. Fa scappare tutti i clienti…” (YouTube)

Apri la bocca

Tecnicamente, la BMW ZBF-7 non ha nulla che non va: è la classica berlina sportiva ed elegante del marchio tedesco, dotata di un grosso motore di cui purtroppo non si conoscono le specifiche, un sistema iDrive molto all’avanguardia per l’anno in cui venne ideata la vettura…e delle pacchiane gomme con cerchi da 19′ che non si sposano proprio bene con l’idea di lusso che una BMW dovrebbe proporre al cliente.

BMW-ZBF-Motor1-05_11_2022-Fuoristrada (1)
La vistosa mascherina della ZBF(Web Source)

 

Il problema principale della ZBF-7 è proprio questo: l’auto è troppo massiccia. Sembra più una muscle car che un’auto di rappresentanza adatta a trasportare un indaffarato affarista per le strade di New York o Milano e, dulcis in fundo, parliamo della mascherina che ricorda molto quella della Edsel, auto che costò milioni di Dollari di perdita alla Ford ai tempi in cui uscì sul mercato!

Non è una “no mask”!

Ideata nel 1996, la ZBF-7 faceva parte di un progetto diretto dal designer del marchio tedesco Joji Nagashima che realizzò anche altre auto mai prodotte realmente in serie: la vettura sarebbe dovuta uscire nel 2002 con BMW che sperava di portarsi avanti ideando la berlina perfetta con anni di anticipo. E come abbiamo accennato, al livello puramente meccanico e di dotazione, l’auto era molto avanti per il periodo in cui era stata progettata.

Difficile immaginare come la ZBF, sicuramente la BMW più brutta mai ideata, avrebbe potuto tenere botta in un mercato che annoverava concorrenti come la Audi A6, la Jaguar S-Type e l’ottima Lexus GS. La casa bavarese ha tenuto segreto il progetto fino al 2021, rivelando la sua esistenza – solo come concept car – l’anno scorso. Facile comprendere perchè. E voi cosa ne pensate? La trovate brutta o passabile?