Può andarsene dalla Ducati, MotoGP in subbuglio: ha confermato tutto

E’ stata una settimana di annunci in MotoGP. Da Marquez a Martin e non è ancora finita. Intanto per la Ducati potrebbe esserci un altro addio

Un post Mugello davvero scoppiettante in MotoGP. Archiviata la splendida doppietta di Pecco Bagnaia ed Enea Bastianini, la Ducati ha finalmente deciso il pilota che lo affiancherà nel prossimo Mondiale nel team ufficiale.

MotoGP addio Ducati
MotoGP, possibile addio alla Ducati (Foto Ansa) – Fuoristrada.it

La scelta è ricaduta su Marc Marquez. L’ex campione del mondo aveva espresso più volte la sua ambizione di tornare a guidare una moto factory dopo la lunga esperienza con la Honda ed è stato accontentato. Alla conclusione della stagione con la Gresini, Marc guiderà una Desmosedici ufficiale, la moto più ambita tra tutte, quella che lo metterà certamente nelle condizioni di tornare a vincere quel Mondiale che gli manca dal 2019.

Marquez ha prevalso su Bastianini destinato alla KTM e su Jorge Martin. Improvvisa la rottura tra quest’ultimo e la Ducati. Dopo aver appreso della volontà di puntare su Marquez, lo spagnolo ha firmato per l’Aprilia dove sostituirà l’amico Aleix Espargarò, alla sua ultima stagione in carriera.

Possibile addio alla Ducati, Dall’Igna conferma tutto

Prima della decisione della Ducati, per Marquez si era ipotizzato un possibile approdo alla Pramac, altro  team che può disporre di una Desmosedici ufficiale. Alla vigilia del GP del Mugello, Marc aveva tuttavia ribadito che l’approdo nella scuderia di Campinoti non era un’opzione per lui.

Una presa di posizione cui è seguita la reazione piuttosto stizzita dello stesso Campinoti che ora si ritrova anche senza Martin nella line up del prossimo anno. Un addio comunque già annunciato quello del vice campione del mondo cui potrebbe seguirne un altro con la stessa Pramac protagonista.

Addio Ducati conferma Dall'Igna
Dall’Igna conferma l’indiscrezione su Pramac (Foto Ansa) – Fuoristrada.it

Nel commentare l’ingaggio di Marc Marquez, Gigi Dall’Igna ha anche svelato la possibilità che Pramac non possa rinnovare la partnership con Ducati che dura ormai da oltre venti anni. Il contratto in scadenza a fine 2024 non è stato ancora rinnovato e Pramac si guarda già intorno in attesa della decisione della stessa Ducati.

Il rischio è reale – si legge nelle dichiarazioni di Dall’Igna riportate da FormulaPassion – Pramac e Campinoti sono una parte del nostro successo e sono con noi da tantissimo tempo. Per noi sarebbe un dispiacere. E’ ancora tutto da valutare ma il problema sussiste.” Una chiara ammissione quella di Dall’Igna  che, indirettamente, spiega anche le dichiarazioni di Marquez, il quale avrà captato segnali di una possibile rottura tra le parti.

A tentare la Pramac è la Yamaha, in cerca di un team satellite dopo la fine dell’esperienza con quello di Razlan Razali con il quale aveva gareggiato Valentino Rossi negli ultimi due anni della sua carriera.

Impostazioni privacy