La “Rolls Royce” giapponese è un incanto solo a guardarla: costa molto meno ma è perfetta

Avete mai sentito parlare della “Rolls Royce” giapponese? E’ un veicolo davvero speciale e dalle dimensioni imponenti

Probabilmente, quando Charles Stewart Rolls ed Henry Royce hanno fondato l’azienda che oggi è conosciuta in tutto il mondo come Rolls-Royce non pensavano minimamente che potesse ottenere i successi che, alla fine, è riuscita ad agguantare in maniera a dir poco straordinaria.

Rolls Royce giapponese costo
Dal Giappone l’auto di lusso che non ti aspetti – Fuoristrada.it

Attualmente fa parte del Gruppo BMW ma le radici inglesi non hanno mai lasciato il lussuoso brand britannico che, anche nel 2024, continua a stupire per eleganza e raffinatezza, doti che si uniscono a un livello di esclusività davvero raro da rintracciare all’interno di un costruttore automobilistico.

Auto di Rolls Royce che hanno evidentemente ispirato anche altri marchi. Non a caso, dall’altra parte del mondo, c’è un’auto definita “Rolls-Royce giapponese”. Costa meno di quella originale e, nonostante questo, l’eleganza non le manca come vi sveleremo nelle prossime righe

Rolls-Royce, dal Giappone la sorpresa: è un veicolo davvero da sogno

In Europa, parlando di vetture di lusso, siamo abituati decisamente bene. Ma anche in Giappone, nazione dalla cultura motoristica eccezionale, non se la cavano male. Pensiamo alla Toyota Century, un’elegante ammiraglia prodotta proprio in Giappone e riconoscibile, anzitutto, per la sua splendida livrea nera.

Ma perché viene definita “Rolls-Royce giapponese”? Beh, perché al suo interno si siedono soprattutto le personalità più rilevanti e importanti della Nazione: politici, imprenditori, sportivi e, soprattutto, l’Imperatore. Una creatura, quindi, che ha uno status di alto rango in Giappone.

Rolls Royce giapponese veicolo da sogno
Toyota Century, l’auto di lusso venduta solo in Giappone (Toyota) – Fuoristrada.it

Nata nel 1967, solo di recente si è evoluta in un lussuoso SUV. Di base, però, è rimasta quasi totalmente intatta dal punto di vista delle caratteristiche estetiche. Meno per quelle del motore che è cambiato più volte. Prima dell’attuale V8 ibrido da 431 CV, infatti, c’è stato un V8 del 1964. In seguito, nel ’67, è stato impiegato un 3.0 V8, diventato 3.4 nel ’73. Nell’82 venne adottato un 4.0, mentre nel ’97 si è passati ad un 5.0 V12.

Lunga 5,33 metri, la Toyota Century – che non detiene riferimenti legati al costruttore, ma soltanto un badge specifico volto ad evidenziare l’esclusività dell’auto – vanta sospensioni ad aria, pannelli fotoassorbenti e vano regolabile per appoggiare i piedi.

In ogni Toyota Century, inoltre, la stragrande maggioranza dei suoi componenti e dettagli è realizzata a mano. Quattro gli esemplari costruiti per la Famiglia Reale, chiamati Century Royal, tutti con dotazioni speciali e, soprattutto, di una carrozzeria blindata.

Il SUV Century costa 158.000 euro (al cambio), ed è venduto esclusivamente in Giappone. Prezzo molto lontano di molte Rolls-Royce ma non per questo meno significativo per un modello che ha già lasciato il segno nella storia dell’automobilismo giapponese.

Impostazioni privacy