Fari opachi, come renderli di nuovo brillanti: questi i trucchi da seguire

Fari opachi, ecco come renderli nuovamente brillanti. I trucchi da seguire sono davvero fondamentali in tal senso.

L’auto è fatta di una serie di componenti molto importanti, all’esterno e all’interno. Una delle parti più rilevanti di una quattro ruote risulta essere sicuramente quella dei fari. In questo preciso caso, infatti, dobbiamo stare molto attenti allo stato di ‘salute’ degli stessi. Il motivo è principalmente legato a una questione di sicurezza.

Fari opachi, come farli tornare brillanti
Fari opachi (AdobeStock) – Fuoristrada.it

Se i fari non illuminano come dovrebbero, può essere decisamente rischioso sia per i pedoni che per gli automobilisti e più in generale per tutti gli utenti della strada. Per evitare che si verifichino situazioni molto pericolose, quindi, scopriamo come curare al meglio i fari. In particolare come renderli nuovamente brillanti. Ci sono alcuni accorgimenti che possiamo seguire e che ci aiutano a risolvere una questione che non va affatto banalizzata. Per il nostro bene e soprattutto per quello degli altri.

Fari opachi: ecco come pulirli al meglio

Ma come si possono lucidare i fari dell’auto? Se il problema risiede all’interno, basta smontare la lente e pulirla con cura. Se la problematica è esterna, invece, si possono utilizzare gli stessi prodotti impiegati per pulire i vetri delle finestre di una casa. Anche sgrassanti o lucidanti, in alternativa, possono essere utili. Ciò che conta è cercare di non distribuire la miscela sulla carrozzeria, ma soltanto sui fari opacizzati. Per acquistare i migliori prodotti, e non incorrere in qualcosa di poco professionale, ci si può rivolgere a un rivenditore specializzato.

Fari opachi, come pulirli al meglio
Fari auto, ecco come pulirli al meglio (fuoristrada.it)

Una volta fatto questo, è bene seguire alla lettera le condizioni d’uso del prodotto, anche perché in caso contrario il rischio è quello di ottenere risultati decisamente inferiori a quelli attesi in un primo momento (o addirittura peggiorare la situazione). Detto questo, soffermiamoci sulla pulizia vera e propria. Innanzitutto, vi diciamo che la soluzione migliore e più sicura sarebbe quella di rivolgersi a uno specialista, il che vi potrebbe costare fino a 100 euro. I kit arrivano a un massimo di 200 €, ma sono utilizzabili più volte. Se invece cercate una soluzione low cost e fai da te, il dentifricio può fare al caso vostro.

Prima di procedere in tal senso, comunque, è importante pulire i fanali opacizzati con un panno. In questo modo si potrà rimuovere al meglio la polvere, lo sporco e tutti i residui presenti all’esterno. Prima di lucidare i fari, sarà necessario rivestire le superfici intorno ai fanali con il nastro adesivo. Questo perché il contatto con il dentifricio potrebbe danneggiare la carrozzeria. Dopodiché, basterà distribuire il prodotto su tutta la superficie dei fari. Mi raccomando, versate una quantità funzionale di dentifricio, strofinando energicamente laddove il faro risulta opaco. Terminata quest’operazione, sarà importante risciacquare con cura e asciugare al meglio i fanali con un panno o con un foglio di carta assorbente.

Impostazioni privacy