Altro addio importantissimo alla Ferrari, è ufficiale: ha già lasciato Maranello

Ennesimo addio importante alla Ferrari, è ufficiale che lascerà Maranello anche lui. La news è di notevole importanza.

La Ferrari è un brand di straordinario valore, che nel corso della sua storia ha dimostrato in più e più occasioni di poter fare davvero la differenza in ambito commerciale e sportivo. Se sul mercato non ci sono molti rivali per il cavallino rampante neanche nel 2024, almeno sotto il punto di vista dell’unicità e del lusso, viene difficile dire lo stesso per quanto riguarda la gestione sportiva del marchio.

addio ferrari ufficiale
Ferrari, occhio al grande addio (fuoristrada.it)

In Formula Uno, pur essendo la scuderia più vincente di sempre, la rossa non conquista un titolo mondiale dal 2008. Numeri, questi, senz’altro amari e difficili da accettare per ogni fan del cavallino rampante.

Ad ogni modo, comunque, sotto la gestione del team principal Frédéric Vasseur la Ferrari sembra essere tornata decisamente competitiva, il che non può essere ignorato o trascurato. Anche se, nelle ultime ore, si è registrato un addio veramente importante.

Ferrari, adesso è ufficiale: sarà addio

Gli addii non rendono mai nessuno felice, soprattutto quando ad andarsene è un professionista esemplare, pronto ad accasarsi in una squadra rivale. In questo preciso caso il riferimento non può che essere legato alla figura di Simone Resta, che ha lasciato la Ferrari in maniera ufficiale. Lui che è stato direttore tecnico della Haas, e che ha operato in Ferrari per oltre vent’anni, ha comunicato tramite i suoi profili social che la scorsa settimana è stata l’ultima da dipendente della scuderia di Maranello.

addio ferrari ufficiale
Simone Resta dice addio alla Ferrari (fuoristrada.it – Ansa)

Quella che è stata la sua casa dal 2001 al 2024, infatti, adesso diventerà soltanto un dolcissimo ricordo. Come ricordato da Resta, infatti, “ultimo giorno dopo 23 anni di passione in Ferrari”. Non sono mancati i ringraziamenti da parte sua nei confronti di chi ha creduto nelle sue capacità professionali e nelle non meno importanti qualità umane, ma anche ai tifosi che non hanno mai fatto mancare uno straordinario supporto nel corso degli anni. Per quanto riguarda il futuro di Resta, è promesso sposo in Mercedes.

Alla corte di Brackley avrà un ruolo di primissimo ordine. Sarà infatti il direttore dello sviluppo strategico, e peraltro lavorerà fianco a fianco con James Allison. Non una figura nuova per Resta, che ha collaborato con Allison in Ferrari nel periodo in cui la rossa tentò di tornare sul tetto del mondo con Sebastian Vettel. La nuova avventura del tecnico italiano non inizierà prima del 2025. Per il momento, ci possiamo soltanto limitare ad augurargli il meglio per l’avanzamento della sua carriera.

Impostazioni privacy