Tesla vs Xiaomi, scontro tra le elettriche più chiacchierate: la “vincitrice” del test

Tesla e Xiaomi, i due costruttori di auto elettriche sono stati messi a confronto in un Test di sicurezza. Ecco chi ha vinto la “gara”

Nell’attuale periodo storico, la maggior parte delle case automobilistiche sta avviando la famosa transizione all’elettrico che consentirà ai paesi più industrializzati di aumentare la produzione di veicoli a zero emissioni. L’obiettivo principale è ovviamente quello di ridurre progressivamente l’emissione dei pericolosi gas serra.

Tesla Model 3 Xiaomi SU7 sfida test sicurezza
Tesla e Xiaomi protagonista di un test su strada – Fuoristrada.it

Tuttavia, le auto elettriche presentano ancora problemi di non poco conto anche dal punto di vista ambientale. Emblematico, ad esempio, quanto può avvenire riguardano lo smaltimento delle batterie. Un problema di non poco conto che si somma a quelli relativi all’utilizzo quali l’autonomia e la velocità di ricarica delle batterie stesse.

Sul mercato automobilistico ci sono aziende specializzate esclusivamente nella produzione delle Auto elettriche. Tra queste spicca la Tesla, affiancata recentemente dal colosso della telefonia Xiaomi che ha prodotto il suo primo veicolo full electric. Queste ultime si sono sfidate in un test non ufficiale. Ecco come è andata.

La singolare sfida tra Tesla e Xiaomi: ecco come è andata

Sui social sta circolando un video che mostra un particolare test automobilistico, appositamente studiato per analizzare la frenata d’emergenza presente sulla Xiaomi SU7 e sulla rivale Tesla Model 3. Prima di analizzare attentamente i risultati del test, bisognerebbe conoscere le caratteristiche più importanti dei due veicoli.

Partendo dalla cinese Xiaomi, la sua prima elettrica SU7 ha un prezzo si aggira intorno ai 215.900 yuan che corrispondono a circa 28.000 euro. L’auto si presenta con una lunghezza di 499 cm, con una larghezza di 196 cm e con un’altezza di 144 cm. Il veicolo cinese viene inoltre proposto con tre versioni differenti: la Standard, la Pro e la Max.

La prima possiede una batteria da 73,6 kWh e un’autonomia di 700 km. Il motore sprigiona invece una potenza da 299 cavalli. La versione Pro annovera una batteria da 94.3 kWh, che garantisce un’autonomia di 830 km. Anche in questo caso la potenza del propulsore raggiunge i 299 cavalli. Infine, la top di gamma Max ha un doppio motore da 673 cavalli complessivi. La sua autonomia tocca invece i 510 km con una ricarica di 15 minuti.

Tesla Model 3 test sicurezza Xiaomi SU7
Ecco la Tesla Model 3, uno dei veicoli di punta del brand statunitense (Ansa) – Fuoristrada.it

Per quanto riguarda la Tesla Model 3, questa si presenta con le seguenti dimensioni: 4.694 x 1.933 x 1.443 mm. Si tratta di una berlina caratterizzata da un design grintoso e sportivo e da tre differenti versioni. La prima  è un veicolo da 351 cavalli e da 491 km di autonomia. La seconda versione con batteria da 75 kWh ha una potenza di 351 cavalli e da un’autonomia che raggiunge i 580 km.L’ultimo allestimento possiede invece 462 cavalli e ben 547 km di autonomia.

Come è andata allora la sfida tra la Xiaomi SU7 e la Tesla Model 3? Innanzitutto, l’obiettivo del test era quello di verificare la qualità della frenata d’emergenza dei due veicoli. Per questo motivo, gli organizzatori del test hanno improvvisamente fatto apparire un manichino sulla strada proprio per verificare  la prontezza del dispositivo tecnologico

Dal video è evidente come la SU7 di Xiaomi abbia fallito il test centrando il manichino. Risultato nettamente differente per la Tesla Model 3 che ha frenato in tempo senza infrangere il “bersaglio”. Un test comunque – va ribadito – non indicativo sulle effettive prestazioni delle due Auto in questione e assolutamente non ufficiale.

Impostazioni privacy