Tesla scatena la diatriba, mossa a sorpresa: non se l’aspettava nessuno, cosa succederà?

Decisione davvero inaspettata quella della Tesla. Elon Musk è pronto all’ennesimo ribaltone

La mobilità mondiale si sta rinnovando in modo sempre più evidente e lo si vede dalla produzione su larga scala di auto elettrica, un settore nel quale è leader mondiale la Tesla, colosso americano dell’automotive che punta sempre di più a imporsi in tutto il mondo.

Tesla nuovi prezzi Cina
Tesla, la decisione ha stupito tutti – Fuoristrada.it

Elon Musk ha saputo guardare con grande genio e lungimiranza al futuro, tanto è vero che ha iniziato a progettare e a far realizzare auto elettriche quando in pochi credevano a questa tecnologia. I risultati, nonostante qualche inevitabile periodo di crisi, gli stanno dando ragione. Anche in Italia, le auto Tesla risultano tra le più vendute nel settore di riferimento con la Model Y e la Model 3, in vetta alla graduatoria delle EV più immatricolate.

Tesla che deve fare i conti anche con la concorrenza, con tutti i grandi produttori di automobili che ormai hanno un chiaro progetto di sviluppo per la loro gamma a impatto zero. Non sono solo i veicoli occidentali a mettere in crisi la Tesla ma anche e soprattutto quelli provenienti dalla Cina che spiccano per un ottimo rapporto qualità-prezzo come nel caso delle vetture prodotte da BYD. Per questo motivo è giunto il momento, per Tesla, di prendere una forte decisione che riguarda proprio il mercato cinese.

Tesla, che novità in Cina

Alla Tesla sanno bene che per potersi imporre a livello mondiale non basta solo progettare auto di ottima caratura, ma serve anche abbinarle a un prezzo di vendita che possa essere quanto più vantaggioso possibile. Ecco dunque come mai Elon Musk ha deciso che diversi modelli commercializzati in Cina ora si presenteranno in concessionaria con un sensibile sconto rispetto al passato.

Tesla nuovi prezzi auto Cina
Tesla, cambiano i prezzi delle auto in Cina (Ansa) – Fuoristrada.it

A vedere crollare il proprio valore sono proprio le vetture considerate “base” nella gamma Tesla, ovvero la Model Y e la Model 3. Quest’ultima in Cina aveva un valore di 245.900 Yuan che corrispondono a poco meno di 32 mila Euro, mentre ora il costo finale è passato a 231.900 Yuan, ovvero a 30 mila Euro. Lo sbalzo di circa due mila Euro lo si ha anche per la Model Y. Questo modello ora ha un prezzo di 249.900 Yuan, corrispondente  poco più di 32 mila Euro.

Vedremo come reagiranno i produttori locali a questa decisione. Attenzione, in particolare, in Cina alle mosse di Xiaomi. Il colosso della telefonia ha prodotto la sua prima auto elettrica, la SU7, preordinata già in 100mila unità, ovvero la produzione stimata di un anno.

Impostazioni privacy