Stop Lamborghini, non se ne è fatto più nulla: l’addio di una splendida supercar

La Lamborghini ha deciso di fermare tutto. Un storia che in pochi ricordano, conclusa per un motivo ben preciso

Molti dei progetti, alcuni davvero ambiziosi, che hanno in mente i produttori di automobili possono imbattersi in difficoltà che ne condizionano le possibilità di realizzazione. Capita davvero a tutte le aziende, anche quelle più importanti che hanno a disposizione strategie e risorse sicuramente superiori alla media. Lamborghini non costituisce un’eccezione.

Lamborghini Gallardo S fine produzione
Lamborghini, la storia di un modello mai prodotto (Ansa) – Fuoristrada.it

Nonostante l’accattivante concept car, uno dei progetti del marchio è giunto già al termine, dopo accurate valutazioni. Si tratta del modello Gallardo Concept S, il cui prototipo di partenza risale ormai al lontano 2005. In quell’anno, infatti, il primo modello venne presentato al Salone di Ginevra, riscuotendo subito un enorme successo fra esperti e appassionati.

Subito si era ipotizzata una possibile produzione in edizione limitata della vettura con appena 100 unità. I rumors cominciarono a trovare terreno fertile nella realtà ma cos’è accaduto in seguito ?

La storia dell’ambizioso progetto della Lamborghini

L’automobile Gallardo Concept S ha nel design dei tratti futuristici. Un vero e proprio gioiello che fu firmato nella sua realizzazione dal capo reparto da Luc Donckerwolke. Quest’ultimo trasse ispirazione dal lavoro di Marcello Gandini, di recente scomparso e in assoluto uno dei designer storici dell’azienda cui si deve la realizzazioni di modelli iconici come la Countach, la Miura e la Diablo.

Lamborghini Gallardo S supercar mai prodotta
Lamborghini Gallardo, storia di una supercar mai prodotta – Fuoristrada.it

Sarebbe stata una vettura unica da più punti di vista. Fu presentata su strada nel 2006 con un propulsore V10 da 5,0 litri montato posteriormente di produzione Lamborghini con 520 CV di potenza. Tuttavia, i costi per realizzarla furono valutati così alti al punto da dover abbandonare il progetto, lasciandone in eredità un solo esemplare, finito di asta in asta con l’incredibile quotazione di circa 1.500.000 euro. Un prezzo giustificato oltreché dall’unicità dell’auto anche dai pochi chilometri percorsi dal modello superstite.

Chi l’ha acquistata si è garantito, comunque, un vero e proprio cimelio. La Gallardo, infatti, aveva particolari unici mai più visti poi su un’altra Lamborghini. Innanzitutto spicca la completa assenza del parabrezza, sostituito da un sottile spolier adibito a spostare il flusso d’aria sopra la testa degli occupanti.

L’abitacolo poi era squadrato con un elemento divisorio posto per separare, simmetricamente, il conducente e l’altro occupante. Gli specchietti laterali inoltre si chiudevano e si aprivano in forma automatica. Tutti innovazioni quasi avveniristiche per l’epoca che poi Lamborghini ha riproposto, migliorandole, su altre supercar.

Impostazioni privacy