Patente, arriva la svolta epocale: i più giovani già esultano per la novità

Tutto partirà a gennaio 2025, i dettagli e le modalità di utilizzo di questa nuova procedura pensata dalle istituzioni.

Il Paese continua nel suo percorso verso una competa digitalizzazione. Dopo il disegno di legge sull’intelligenza artificiale ed il fascicolo sanitario elettronico, l’Italia si prepara ad entrare in una nuova era. Da gennaio 2025, infatti, sarà disponibile l’It Wallet, un portafoglio digitale che consentirà ai cittadini di custodire i propri documenti nello smartphone.

Patente digitale
Al via l’It Wallet, lo strumento per digitalizzare i nostri documenti – fuoristrada.it

Destinata in futuro, a contenere anche altri documenti come la tessera elettorale o i titoli di studio, si parte con patente e carta d’identità. Integrata nell’App IO, già dal primo luglio dovrebbe arrivare un aggiornamento che consentirà ai primi cittadini di  rendere digitale anche la tessera sanitaria o la carta europea della disabilità. Inizierà poi una fase di test vera e propria, che vedrà un numero di utenti sempre maggiore.

Scaricando l’App Io, dunque, e accedendo tramite SPID o Carta d’Identità Elettronica, sarà possibile esibire i propri documenti attraverso lo smartphone e non più necessariamente in versione cartacea. Una scelta strategica delle istituzioni italiana che vogliono lanciare il progetto nel 2025, nonostante esso sia inserito nel più ampio European Digital Identity Wallet, progetto europeo che dovrebbe partire nel 2026.

Patente digitale, tutti i vantaggi dell’It Wallet

Le istituzioni italiane tengono che l’introduzione dell’It Wallet rivoluzionerà la nostra identità di cittadini, tutelandone la trasparenza e la sicurezza. Innanzitutto verrà protetto ogni singolo documento prevenendo qualsiasi caso di contraffazione, e poi verranno così velocizzate tutte le operazioni e i rapporto tra il cittadino e le Pubbliche Amministrazioni.

Patente digitale
Si farà tutto da smartphone: i dettagli sulla nuova patente digitale (Ansa) fuoristrada.it

Lo strumento snellirà il processo burocratico, agevolando l’accesso e migliorando l’efficienza operative. Si potrà scegliere le informazioni da condividere mettendo in sicurezza tutto ci che riguarda i dati personali.

Per quel che riguarda la patente nello specifico, l’It Wallet consentirà di sfruttare lo smartphone per esibire il documento con valore di legge. Al momento questo strumento avrà valore soltanto sul territori nazionale, mentre su quello europeo sarà ancora necessario il documento fisico.

Nel caso di un controllo da parte delle forze dell’ordine potrà quindi mostrare il documento in versione digitale ai sensi dell’art.180 del Codice della Strada. La patente digitale, inoltre, sarà parificata alla carta d’identità.

Un bel passo in avanti, dunque, che verrà fatto a partire da settembre con i test su alcuni cittadini, e da gennaio 2025 con il via ufficiale alla digitalizzazione.

Impostazioni privacy