MotoGP, sanzione pesantissima per il pilota: ha rifiutato la decisione del Giudice

La sanzione inflitta al pilota di MotoGP ha scatenato tantissime polemiche. Ci sarà sicuramente un ricorso, come andrà a finire, adesso?

Pecco Bagnaia ha vinto il Gran Premio di Montmelò in rimonta. Dopo aver superato Marquez, il pilota della Ducati ha fatto la stessa cosa con Martin, il suo principale rivale degli ultimi anni e ancora leader nella classifica iridata. Questa vittoria potrebbe rappresentare la svolta per Bagnaia, fino ad ora abbastanza sfortunato e piuttosto lontano dalla forma che lo ha contraddistinto quasi sempre negli ultimi due anni.

MotoGP polemica penalità
Il podio dell’ultimo gran premio di MotoGP. (Ansa – Fuoristrada.it)

La vittoria del pilota piemontese è stata accolta con grande favore dai suoi tifosi, ma nel post gara c’è stato spazio anche per alcune polemiche. I giudici di gara hanno inflitto una penalità particolarmente contestata, i tifosi non l’hanno presa bene e sembra che possano esserci gli estremi per un ricorso. La sanzione è pesante, lo ha confermato anche il team manager della Ducati. Ecco cosa è successo dopo la gara e perché è arrivata questa penalità.

MotoGP: Bastianini contesta la penalità dei Giudici

Bastianini è stato penalizzato di trenta secondi per aver ignorato l’input degli steward dopo l’applicazione di un long lap penalty. Si tratta di una penalità che consiste nell’uscire dalla traiettoria ordinaria e fare un giro più largo in una zona delimitata, senza toccare la riga bianca. Questa penalità fa perdere tempo al pilota, ma Bastianini l’ha ignorata perché l’ha considerata ingiusta. Per questo motivo, al termine della gara gli sono stati inflitti trenta secondi di penalità.

Enea Bastianini penalità MotoGp
Enea Bastianini contesta la penalità. (Ansa – fuoristrada.it)

Al tredicesimo giro, gli steward hanno penalizzato Bastianini con un long lap penalty a causa di un tentativo di sorpasso nei confronti di Alex Marquez considerato troppo energico. Dopo il sorpasso, Bastianini è uscito fuori pista ed ha tagliato la curva. Dopo aver ignorato la prima penalità, i Giudici hanno invitato Bastianini ad effettuare un drive through (un passaggio in pit-lane a velocità ridotta), ma il pilota riminese ha ignorato anche quello. Infine, è arrivata la penalizzazione di trenta secondi che ha fatto sprofondare Bastianini al diciannovesimo posto. Il pilota della Ducati ha tagliato il traguardo al nono posto.

Bastianini ha commentato in questo modo ai microfoni di Sky Sport: “Ho sorpassato Alex sul rettilineo, abbiamo frenato, ma ho dovuto tagliare la chicane perché mi ha buttato fuori. Pensavo lo penalizzassero, invece il long lap penalty è arrivato a me… Ho deciso di non farlo perché non era una decisione giusta. Forse ho sbagliato, ma a caldo non volevo farlo”. Bastianini ha ha spiegato che i Commissari hanno valutato in maniera diversa il contatto con Marquez anche al termine della gara, quando è salito in Direzione Gara insieme al team manager Tardozzi.

Impostazioni privacy