Altro che stop, Stellantis rilancia l’Italia: decisione storica per il Belpaese

Stellantis sta avendo non pochi problemi con il Governo italiano, ma ora giungono buone notizie per il prossimo futuro.

In questi mesi si sta portando avanti una dura lotta tra il Gruppo Stellantis e le massimi istituzioni italiane, considerando come la sensazione comune al momento è che la maggior parte della produzione avvenga in Francia più che nel Belpaese. Giorgia Meloni non ha usato mezzi termini a riguardo e le polemiche sono divampate in brevissimo tempo.

Alfa Romeo Stelvio Stellantis cambio novità Imparato batteria
Stellantis Italia (Canva – fuoristrada.it)

Il Gruppo Stellantis inoltre ha accusato il Governo di non aver aiutato come avrebbe dovuto fare l’espansione della auto elettriche, dando così colpa alle istituzioni se la FIAT 500 elettrica non ha venduto in Italia come in Francia. A peggiorare la situazione ci pensa anche il fatto che sempre più operai a Mirafiori ormai sono in cassa integrazione.

In Stellantis dunque non si sta vivendo un periodo roseo, viste anche le polemiche tra Adolfo Urso, il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, e Alfa Romeo. La nascita della Milano ha causato subito non pochi problemi, infatti la sua progettazione in Polonia ha costretto la casa del Biscione a utilizzare la nuova denominazione di Junior. A quanto pare qualcosa però si sta muovendo, con la stessa Alfa Romeo che viene incontro ai cittadini italiani.

Imparato non da dubbi:” Nuove batterie elettriche in Italia”

Di recente, come riporta motori.leggo.it, è stato intervistato l’AD di Alfa Romeo, ovvero il francese Jean-Philippe Imparato, con questi che ha spiegato i piani e gli intenti futuri dell’azienda. La casa italiana infatti ha spiegato come il proprio obiettivo sia quello di smarcarsi dal progetto comune di Stellantis, ma fare in modo che sia il marchio meneghino a muoversi in modo indipendente.

Alfa Romeo Stelvio Stellantis cambio novità Imparato batteria
Alfa Romeo Stelvio (Alfa Romeo Press Media – fuoristrada.it)

Per fare ciò sarà necessario arrivare a dei grandi risultati in fase di vendita per la Junior e denotare una crescita sempre maggiore da parte della Stelvio, anche in Nord America e Asia. Inoltre Imparato vuole rivendicare, soprattutto dopo le polemiche legate alla produzione della Junior in Polonia, come l’Alfa Romeo sia un’azienda fieramente italiana.

Non solo viene sottolineato il fatto che due realtà di punta, come la Stelvio e la Giulia, siano state prodotte in Italia, nella sede di Cassino, e disegnate a Torino, ma ora anche il futuro vedrà l’Italia protagonista. Imparato infatti ha annunciato che nel Belpaese nasceranno due piattaforme a batteria, con la nuova Stelvio del 2025 che sarà la prima vettura europea di Stellantis, dopo la Dodge negli Stati Uniti, a utilizzare la piattaforma STLA Large, un’innovazione straordinario per uno dei marchi simbolo dell’Italia.

Impostazioni privacy