Alfa Romeo annuncia l’addio: non la vedremo più sui nuovi modelli

Da parte del brand Alfa Romeo è arrivata una decisione drastica, che cambia tutto in chiave futura. Ecco cosa sparirà per sempre.

Per l’Alfa Romeo è in arrivo un importante aggiornamento della gamma, che al giorno d’oggi presenta quattro vetture. Dopo l’avvento di Stelvio e Giulia e l’addio di modelli come la Giulietta, era stata la Tonale, due anni fa, a dare un’importante scossa alle vendite, diventando uno dei B-SUV più apprezzati. Ebbene, nel 2024 è stata svelata la prima auto elettrica della storia del Biscione, ovvero la Junior, che è disponibile anche come modello ibrido a benzina.

Alfa Romeo addio targhe laterali
Alfa Romeo che brutta notizia (Alfa Romeo) – Fuoristrada.it

Secondo quanto annunciato di recente, l’Alfa Romeo presenterà un’auto nuova ogni anno da ora sino al 2030, a cominciare dal SUV Stelvio di nuova generazione che arriverà il prossimo anno. Assieme alla Giulia, saranno entrambi prodotti a Cassino, nello stabilimento Stellantis che è al momento l’unico in grado di produrre auto con piattaforma STLA Large. Purtroppo, tutte le Alfa del futuro avranno una differenza stilistica notevole rispetto a quelle oggi a noi note.

Alfa Romeo, ora l’addio alla targa laterale è ufficiale

Quando vengono annunciati gli addii, c’è sempre un velo di tristezza, soprattutto verso quello che era diventato uno dei tratti distintivi delle auto di casa Alfa Romeo. Ed infatti, le prossime vetture del Biscione non avranno più la targa laterale, al contrario di quanto accaduto di recente con Stelvio, Giulia e Tonale, sulle quali era stata adottata questa soluzione per via del grande logo della casa di Arese posto nella parte centrale del frontale.

Alfa Romeo Tonale via la targa laterale
Alfa Romeo Tonale in mostra (Alfa Romeo) – Fuoristrada.it

La decisione di montare la targa al centro a partire dai modelli del futuro non è dettata da una scelta dei designer del Biscione, ma da una direttiva europea molto precisa, ed a darne la conferma è stato Alejandro Mesonero-Romanos, il direttore del design del Biscione: “Purtroppo, non possiamo più installare il numero di targa a lato, per via di una nuova regola di omologazione che riguarda la sicurezza dei pedoni. Sappiamo bene che gli alfisti non saranno contenti“.

L’Europa si continua a distinguere per delle direttive che, ad onor del vero, non hanno poi così tanto senso, visto che una modifica di questo tipo difficilmente salvaguarderà i pedoni, ed andrà solamente ad eliminare un tratto distintivo del brand Alfa Romeo. Al giorno d’oggi, le tradizioni vanno sempre più in secondo piano, e dobbiamo farci il callo.

Impostazioni privacy