BYD, la mossa spiazza le concorrenti; stanno conquistando tutti

Il colosso cinese BYD è in continua espansione, ed ora è arrivata una notizia che spaventa le rivali. Scopriamo ciò che sta accadendo.

Le case costruttrici cinesi stanno terrorizzando il mercato mondiale, soprattutto se si tratta di auto elettrica. Il paese del Dragone è primissimo nel campo della produzione di veicoli, e la BYD è il suo fiore all’occhiello. Negli ultimi giorni, sono scoppiate nuove polemiche per quanto riguarda i sussidi statali che i costruttori cinesi riceverebbero da parte del governo, con l’Unione Europea che, come ricorderete, tempo fa ha deciso di avviare un’indagine anti-dumping.

BYD spaventa le rivali
BYD grandi obiettivi – Fuoristrada.it

L’obiettivo è quello di capire se e quanto questi sussidi abbiano influenzato la possibilità delle case cinesi di vendere auto a basso costo, cosa che avrebbe portato ad una sorta di concorrenza sleale contro l’Europa e l’occidente in generale. Tornando al costruttore sopracitato, la BYD ha ottenuto risultati spaventosi nel 2023, superando anche la Tesla nell’ultimo trimestre in quanto a vendite globali. Per il 2024 l’obiettivo è quello di batterla su tutto l’arco dell’anno, il che sarebbe una brutta batosta per la compagnia di Elon Musk.

Questo colosso delle auto elettriche ha anche avviato dei contatti con l’Italia per aprire un secondo stabilimento produttivo in Europa dopo quello attualmente in costruzione in Ungheria, ma per il momento, non ci sono certezze sul fatto che l’operazione vada a buon fine. Nel frattempo, c’è un altro paese dove invece l’affare è fatto, e gli obiettivi sono molto ambiziosi. Le grandi rivali non possono più prendersela comoda sull’elettrico.

BYD, adesso anche la Fiat inizia a tremare

Il Brasile è un mercato che è considerato molto importante da parte dei costruttori, visto il grande quantitativo di persone che lo abitano ed il fatto che la motorizzazione debba essere aumentata di anno in anno rispetto al passato. Ebbene, in questi ultimi periodi sono aumentati gli sbarchi di auto dall’estero, con le vetture cinesi che sono in testa a tale graduatoria. La BYD ha fiutato la grande occasione, e pensate che il 40% circa delle importazioni proviene dal paese del Dragone, un dato che non può lasciare tranquilli gli altri marchi.

BYD SUV grandi risultati
BYD SUV in mostra (BYD) – Fuoristrada.it

Al giorno d’oggi, BYD è il marchio che vende più auto elettriche in Brasile, con ben 14.939 veicoli immatricolati nel primo trimestre del 2024. Pensate che al secondo posto, occupato dalla Great Wall, c’è un costruttore che non è andato oltre le 5.735 unità vendute, in sostanza, un terzo rispetto a quello che lo precede. Questo ci fa capire la grande forza della casa cinese, che sta ora anche costruendo uno stabilimento di produzione in Brasile, con l’obiettivo di aumentare, man mano, il proprio business in un mercato di grande importanza.

In tal senso, anche la Fiat può iniziare a preoccuparsi, dal momento che quello brasiliano è un mercato dove è sempre andata fortissimo. Alcuni modelli come la Fastback vanno a ruba, ma ora, se la sfida dovesse spostarsi pian piano sull’elettrico, la BYD potrebbe seriamente annientare tutti i tipi di concorrenza. La Cina è la nuova frontiera dell’automotive e la sfida è già avviata.

Impostazioni privacy