Stellantis, che frecciata nei confronti di Elon Musk e Tesla: “Sarebbe un suicidio”

Stellantis e Tesla al centro della contesa sul mercato delle auto elettriche. La strategia della holding europea è chiarissima

Nervi tesi nel settore dell’auto, tra due gruppi che oggi sono tra le principali potenze sul mercato globale. Stellantis, la holding che controlla alcuni dei più importanti marchi al mondo, risponde duramente alle ultime strategie di Tesla, il colosso dell’auto elettrica di Elon Musk. Sullo sfondo, i recenti problemi del mercato automobilistico e in particolare quelli legati alla vendita proprio dei veicoli a batteria.

Stellantis strategia vendita auto elettriche
Stellantis non cambia la propria strategia (Ansa) – Fuoristrada.it

Tesla, come sappiamo, è stata un pioniere del settore, spingendo sull’innovazione tecnologica e anche estetica, cambiando la percezione generale su questo tipo di veicoli. L’azienda statunitense ha aperto un nuovo mercato, sul quale poi stanno altre importanti case automobilistiche ormai indirizzate verso la produzione di modelli elettrificati . Tra queste c’è anche Stellantis che sta ampliando l’offerta di veicoli con nuove motorizzazioni. 

Negli ultimi mesi la situazione è decisamente cambiata. Alcuni dati fanno pensare a una contrazione del mercato dell’elettrico, dovuta soprattutto alla fine di alcuni incentivi statali che avevano favorito le vendite, come avvenuto ad esempio in Germania. A questo si aggiunge il fatto che nel 2023 la domanda di veicoli elettrici è calata, mentre i prezzi delle vetture sono cresciuti praticamente in tutti i paesi. Una crisi sembra prospettarsi all’orizzonte, e le aziende automobilistiche si sfideranno ora per trovare una soluzione.

Stellantis contro Tesla: la sentenza dell’amministratore delegato

L’idea avuta dalla società di Musk è stata quella di abbassare il prezzo di alcuni suoi modelli per rilanciarle sul mercato. Le auto prodotte da Tesla sono note per non essere proprio economiche, quindi in questo caso l’abbassamento del prezzo potrebbe davvero renderle più appetibili al pubblico.

Ma questa strategia è stata definita senza mezzi termini “un bagno di sangue” dall’ad di Stellantis Carlos Tavares. Il dirigente sostiene infatti che questa soluzione non sia applicabile anche al gruppo italo-olandese.

Stellantis Tesla strategia vendita auto elettriche
Musk ha deciso di abbassare i prezzi di alcuni modelli di Tesla (Ansa) Fuoristrada.it

Tavares non ha citato esplicitamente Musk o la sua società, ma il riferimento a “un’azienda che ha tagliato brutalmente i prezzi e la sua redditività è crollata” appare abbastanza inequivocabile.

Infatti, questo risulta il peggiore inizio d’anno per Tesla da quando la società è stata quotata in borsa, con una riduzione del margine di profitto del 40% su base annua. Stellantis non intende abbassare i prezzi delle sue auto elettriche. “Quando si fa questo le cose diventano molte difficili in futuro“, ha concluso Tavares. Intanto c’è attesa per le nuove auto elettriche di Stellantis che si appresta a lanciare i nuovi modelli della Renault 5 e della Fiat Panda.

Impostazioni privacy