Con questo trucco fai funzionare Google Maps e Waze anche sotto alle gallerie: ecco come fare

Il mondo odierno è sempre più tecnologico, ma in galleria non sempre funzionano servizi come Google Maps e Waze.

La mobilità è cambiata moltissimo negli ultimi anni, tanto è vero che sono moltissimi i nuovi strumenti che garantiscono di potersi spostare più rapidamente e in modo molto più sicuro. L’inserimento di navigatori sulle automobili è stata una delle prima grandi novità di questi anni, con il loro segnale che era sempre perfetto in ogni condizione.

Con questo trucco fai funzionare Google Maps e Waze anche sotto alle gallerie: ecco come fare
Come far funzionare Google Maps e Waze in galleria (Canva – fuoristrada.it)

Il problema dei navigatori installati direttamente sulle automobili è che non potevano essere aggiornati e dunque non conoscevano le nuove strade che erano state fabbricate da poco. Un problema non di poco conto, considerando come il navigatore è usato per conoscere strade di città che spesso nemmeno si conoscono.

Diventa così necessario essere attrezzati con altri metodi, come con il caso di Google Maps o di Waze. Questi non solo sono sempre aggiornati, ma allo stesso tempo permettono di conoscere il traffico in tempo reale. Aiutano anche nell’evitare di essere multati, in quanto sono in grado di rilevare la presenza di autovelox.

Per questo motivo sono delle applicazioni sempre più utilizzare e la connettività delle auto odierne fa sì che con il telefono si possano collegare all’auto. Si tratta dunque di un grande aiuto, peccato però che nelle gallerie il segnale è davvero molto scarso e dunque non prende. Per fortuna però ogni cosa ha una soluzione ed è incredibile come ora le gallerie non saranno più un problema anche per queste app.

Google Maps e Waze in galleria: ecco come fare

La motivazione del perché queste applicazioni non funzionano correttamente in galleria è dovuto al fatto che il GPS si basa sulla trilaterazione. Il segnale è ricevuto da tre satelliti, con questi che hanno il compito di segnalare la posizione, la velocità e alcuni dettagli che riguardano il veicolo.

Auto galleria Google Maps Waze scelta trucco
Come usare Google Maps in galleria (Canva – fuoristrada.it)

Questo segnale però non è in grado di attraversare i muri che sono creati dalle gallerie, per questo motivo ci si trova spesso in una situazione di non ritorno. Spesso però si sa indicativamente qual è la strada da percorrere, o comunque si può immaginare che se si sta andando in montagna è probabile che ci si troverà di fronte a delle gallerie.

Per questo motivo il consiglio è sempre quello di scaricare in anticipo la mappa, in modo da fare in modo che questa possa funzionare perfettamente anche da offline. Certo, questo impedirà di poter avere delle informazioni legate al traffico e a possibili lavori, ma andrebbe a rappresentare a tutti gli effetti le indicazioni classiche del navigatore.

Quando ci si trova in situazione limite però si può attivare il “Bluetooth Tunnel Beacons”. Quest’ultimo infatti si trova nella sezione “Impostazioni” del telefono e una volta qui basterà cliccherà su “Navigazione” e attivarlo, dando tutte le autorizzazioni del caso. In questo modo il segnale diventerà molto più potente e sarà così in grado di poter ricevere anche in galleria. Questa novità però per il momento la si può utilizzare solo sui telefoni Android, ma iOS sembra essere prossimo ad adeguarsi pareggiando così la tecnologia dell’acerrimo rivale.

Impostazioni privacy