Alfa Romeo, che notizia per l’azienda: è accaduto proprio lì

L’Alfa Romeo è in una fase di grande forma, ed ora c’è una notizia splendida che arriva da un noto paese. Ecco i risultati.

Siamo entrati nel 2024, un anno che per le ambizioni di crescita di casa Alfa Romeo è cruciale. Infatti, ad aprile verrà svelato al mondo il nuovo B-SUV Milano, che avrà un prezzo di partenza di circa 27.000 euro, e che sarà disponibile sia nella versione ibrida a benzina che in quella full electric. Si tratterà della prima auto a batteria del marchio del Biscione, che avrà un powertrain già noto.

Alfa Romeo che risultato
Alfa Romeo logo (Pixabay) – Fuoristrada.it

Infatti, con una potenza massima di 156 cavalli, una batteria da 54 kWh ed un’autonomia massima di 400 km, condivide il powertrain con la Fiat 600e, altro prodotto del gruppo Stellantis. Essendo un’Alfa Romeo, quest’auto avrà un’anima tutta sua, ma ora è il momento di seguire alcuni dati che riguardano la crescita del marchio, che sta davvero facendo sognare i fan.

Alfa Romeo, dati sulla crescita strepitosi in Grecia

Continua la crescita del marchio Alfa Romeo, che nel 2023 ha colto dei risultati di assoluto livello in anche fuori dall’Italia. Il SUV Tonale ha trascinato le vendite in Germania, ma anche in Grecia le vetture della casa del Biscione vanno a ruba. Secondo i dati ufficiali relativi all’anno che si è da poco concluso, la crescita sarebbe stata davvero notevole.

Alfa Romeo Tonale guida le vendite
Alfa Romeo Tonale in mostra (ANSA) – Fuoristrada.it

Infatti, si parla di un 28% in più relativamente alle vendite in Grecia, mentre ampliando lo sguardo a tutta l’Europa, si scorge un aumento pari ad un mostruoso +46%. Come già detto per la Germania, a guidare la crescita in tutto il Vecchio Continente è stato il SUV Tonale, che è davvero amato da ogni tipologia di clientela, ed in tutti gli stati di questa parte del mondo. Il segmento dei C-SUV sta ottenendo dei grandi risultati, e c’è da dire che la Tonale ne sta approfittando alla grande.

Il 18% delle vendite è arrivato grazie alla versione top di gamma, vale a dire il PHEV Q4, soprattutto nell’allestimento Sprint. In soli 6,2 secondi tocca i 100 km/h partendo da fermo, ed ha un’autonomia elettrica che tocca gli 82 km, essendo una Plug-In Hybrid. L’Alfa Romeo ovviamente non si accontenta, e si parla di un 2024 che sarà ancora in crescita per il brand premium del gruppo Stellantis.

La casa di Arese, come detto in apertura, svelerà al mondo il B-SUV Milano, che si prepara a dettare legge sul fronte europeo. Nel biennio 2025-2026 arriveranno la nuova Giulia e la nuova Stelvio, che sicuramente sono dei punti interrogativi. Infatti, saranno le prime due auto della casa italiana a non dare la possibilità ai clienti di scegliere il motore termico.

Se la Milano sarà sia elettrica che ibrida a benzina, Giulia e Stelvio verranno costruite solo con il powertrain full electric, così come l’E-SUV previsto per il 2027 e pensato soprattutto per Cina e Stati Uniti d’America. A questo punto, il futuro è roseo, ma è chiaro che molto del successo futuro sarà legato alla crescita delle emissioni zero, che per il momento è molto lenta.

Impostazioni privacy