Uno dei SUV più amati in assoluto entra nella flotta della Polizia di Stato, è un vero gioiello

Una nuova “Pantera” si appresta a entrare in servizio al fianco degli agenti della Polizia Stradale per il controllo del territorio

La Polizia Stradale si prepara a un nuovo capitolo nell’impiego di veicoli di pattuglia, poiché annuncia l’arrivo imminente del nuovo SUV che si appresterà a monitorare le nostre città. Questo veicolo di ultima generazione si presenta come una risorsa fondamentale per migliorare il controllo e l’efficacia delle operazioni sulla rete stradale nazionale. Dotata di un motore potente e di prestazioni straordinarie, sarà in grado di garantire una risposta rapida ed efficiente alle emergenze, assicurando allo stesso tempo la massima sicurezza degli agenti e del pubblico.

Uno dei SUV più amati in assoluto entra nella flotta della Polizia di Stato, è un vero gioiello
SUV della Polizia – Fuoristrada.it

Questo nuovo SUV diventerà un pilastro dell’arsenale della Polizia Stradale, offrendo una serie di funzionalità specializzate per ottimizzare il controllo del territorio. Grazie alla sua agilità, alla manovrabilità e alla capacità di affrontare vari terreni, la nuova arrivata assicurerà una presenza costante sulle strade, garantendo una maggiore sicurezza per i cittadini. Inoltre, l’auto sarà dotata di strumenti specifici per la gestione del traffico e l’identificazione di veicoli sospetti, fornendo agli agenti uno strumento indispensabile per prevenire e affrontare attività illegali.

Strade più sicure con il nuovo Alfa Tonale della Polizia

Nel contesto della Polizia di Stato italiana, la presenza di Alfa Romeo è stata una costante nel corso degli anni, con le sue iconiche vetture schierate per garantire la sicurezza e l’ordine pubblico. Le potenti motorizzazioni, l’agilità in strada e il design accattivante delle Alfa Romeo si sono fuse con l’autorità e l’efficienza dell’uniforme, creando un’immagine di imponenza e affidabilità. La tradizione del connubio prosegue anche nel 2024, con lo sbarco nei commissariati italiani della nuova Pantera Alfa Romeo Tonale.

Le nuove Tonale con livrea personalizzata saranno 850, frutto della gara d’appalto organizzata dalla Consip nel 2022, che ha visto l’Alfa Romeo aggiudicarsi riuscendo così a portare avanti la storica collaborazione tra l’istituzione italiana e il brand milanese. La prima auto della polizia italiana, infatti, fu un’Alfa Romeo 1900 del 1952 dotata di un potente motore da 100 CV. Nel corso del secolo scorso sono state tante le auto di Arese che hanno prestato servizio nelle forze dell’ordine, tra cui la Giulietta T.I., l’Alfetta, la 33, la 75, la 155, fino a quelle del nuovo millennio come la 156, la 159 e l’attuale Giulia.

Le Tonale della Polizia di Stato saranno le versioni mild hybrid dotate del motore turbo benzina 1.5 litri da 160 CV di potenza, abbinato al cambio automatico a 7 rapporti. Sfatiamo il mito delle auto con i motori “truccati”: il propulsore resterà quello originale, le uniche modifiche apportate saranno quelle adottate da tutte le auto delle forze dell’ordine rispetto a quelle destinate ai privati, come gli interni specifici, la livrea e gli avvisatori luminosi e acustici.

Impostazioni privacy