Incentivi auto, cambia tutto per gli italiani: le novità per il 2024

Desideroso di cambiare auto? Ecco quali sono gli incentivi per l’acquisto in arrivo nel 2024 per gli italiani

Comprare un’auto è un investimento importante. Per andare incontro a chi è desideroso di compiere questo passo, ma non dispone dei fondi necessari,  il governo italiano ha pensato a una serie di incentivi: ecco quali sono le novità che affiancheranno i precedenti bonus e tutto quello che si conosce al riguardo.

Incentivi auto, cambia tutto per gli italiani: le novità per il 2024
Incentivi auto – Fuoristrada.it

Per sostenere una svolta green dei cittadini diverse regioni hanno deciso di offrire agli interessati degli incentivi. Tuttavia, ulteriori fondi rispetto a quelli versati quest’anno saranno garantiti su tutto il territorio italiano: ma quali sono i requisiti da rispettare per ottenerli? Tutto ciò che c’è da sapere.

Incentivi auto, quali saranno quelli disponibili nel 2024?

Tre regioni saranno attive in modo particolare sul fronte degli incentivi per l’acquisto di nuove vetture. Si tratta dalla Lombardia, il Veneto e il Trentino Alto Adige. In particolare, in Lombardia è stato già chiuso un bando che aveva come obiettivo la promozione della sostituzione di veicoli inquinanti con autovetture a zero o bassissime emissioni. 

L’iniziativa offriva la possibilità di rottamare autovetture alimentate a benzina fino alla classe Euro 2 (inclusa) o diesel fino alla classe Euro 5 (inclusa). Il contributo ridotto permetteva l’acquisto di una vettura elettrica pura oppure alimentata ad idrogeno senza il bisogno di distruggere il veicolo preesistente. Per il prossimo anno si sta valutando la possibilità di aprire nuovi bandi finalizzati alla sostituzione dei veicoli aziendali e agli impianti a biomassa legnosa per i cittadini.

In Veneto i residenti della regione possono accedere ad incentivi regolati in base al proprio ISEE. Le fasce di reddito vanno da 25 mila fino a 50 mila. Inoltre, per i Comuni che hanno adottato svolte green per il miglioramento dell’aria nel periodo tra il 2020 al 30 aprile 2023 sarà assegnato un coefficiente premiale.

Svolta green, gli incentivi disponibili
Auto, svolta green: gli ultimi aggiornamenti (ANSA) -fuoristrada.it

Per quanto concerne il Trentino Alto Adige, nella provincia autonoma di Trento  per i privati cittadini è stato introdotto un incentivo per l’acquisto di autoveicoli M1, esclusivamente elettrici. La rottamazione del proprio veicolo è valutata 3.000 mentre per la sostituzione sono disponibili 2.000 euro. La richiesta deve però essere presentata entro 90 giorni dalla data immatricolazione.

A Bolzano, come riposta Business online, invece il contributo , sempre riservato solo ai privati, varia in base alla tipologia di vettura: sono infatti stanziati massimo 2 mila euro per gli elettrici o a idrogeno, mille per gli ibridi plug-in e uno sconto fino al 30% per motoveicoli o ciclomotori elettrici e 1.500 euro per una bici cargo elettrica, portata minima 150 kg.

Infine, il governo ha messo a disposizione per tutto il territorio nazionale  570 milioni di euro, 5 milioni in meno rispetto al 2023, per  l’acquisto di auto a benzina, diesel e bifuel a basse emissioni. Nonostante la variazione della cifra, non ci saranno cambi nella struttura.  Coloro che vogliono accedere all’incentivo dovranno immatricolare la vettura entro 180 gironi dalla prenotazione del bonus.  Infine, i contributi varieranno da 2000 a 5000 euro in base ai grammi per chilometro e se verrà o meno effettuata una rottamazione.

Impostazioni privacy