Svelato il segreto del colosso asiatico: la sua fabbrica è vent’anni avanti

Le case asiatiche sono molto avanti sul fronte delle tecnologie, ed ora ne arriva un’altra prova. Ecco qual è la fabbrica migliore.

Quella che viviamo al giorno d’oggi è una fase ricca di cambiamenti per il mondo delle quattro ruote, che parla sempre più elettrico nonostante delle vendite non eccezionali. Da questo punto di vista, il riferimento assoluto è l’Asia, con la Cina che sta vendendo una grande quantità di modelli che provengono da costruttori che, sino a pochi anni fa, non esistevano nemmeno, con aziende come la Xiaomi o la Huawei, specializzate in tecnologie e telefonia, che hanno deciso di accettare questa sfida.

Fabbrica auto che notizia
Fabbrica auto in mostra – Fuoristrada.it

L’elettrico sta cambiando del tutto il modo di fare mobilità, in una maniera che in pochi potevano prevedere. Nelle prossime righe, andremo a dare un’occhiata alla rivoluzione pensata dalla Hyundai, che ha cambiato in tutto e per tutto il modo di costruire le auto. Ecco il nuovo centro di Singapore che fa paura alla concorrenza.

Hyundai, la fabbrica di Singapore è qualcosa di assurdo

La Hyundai ha da qualche tempo aperto una fabbrica del tutto nuova in quel di Singapore, dove la tecnologia detta legge in tutto e per tutto. Il luogo si chiama Innovation Center, ed è quasi tutto automatizzato con poco personale impiegato, ed è questa una delle più grandi paura che in molti hanno sul futuro dell’industria, ovvero che il lavoro dell’uomo possa essere superato dai robot.

Hyundai che novità
Hyundai Tucson in mostra (Hyundai) – Fuoristrada.it

Il CEO Hong-Bum Jung ha spiegato, in un’intervista concessa a “Repubblica.it“, quello che è il funzionamento del complesso: “Si tratta di una fabbrica di sperimentazione avanzata per il futuro. L’auto è ormai diventata un’esperienza di vita“. L’ambiente, secondo quanto spiegato nel reportage del quotidiano italiano, è molto silenzioso, con uomini e donne che si contano sulle dita di una mano, a conferma di quanto sia limitato il personale umano.

Il complesso si trova ad una ventina di minuti di macchina da Singapore, ed è un edificio moderno e molto luminoso, che è alto sei piani, con una pista di prova di 618 metri che è stata situata in cima. Si trovano in quel punto anche due curve paraboliche che ricordano il Lingotto, a conferma di quanto la Hyundai stia lavorando per produrre e per poi provare subito quello che è stato costruito.

Il luogo scelto si trova a sei ore ore di aereo da Seoul, la capitale della Corea del Sud, vale a dire la patria della Hyundai, che qui costruirà la Ioniq 5 con metodi alternativi e rivoluzionari. La Ioniq 5 è la nuova elettrica della casa asiatica, che vuole dare una svolta alla produzione di questo tipo di veicoli con metodi mai provati prima.

Come abbiamo detto in apertura, questa parte del mondo pare essere in netto vantaggio rispetto al resto del pianeta, ed ora è la Hyundai che vuole dare un segnale di cambiamento. Ciò che preoccupa è chiaramente il materiale umano, che rischia di sparire per sempre, e con i tempi che corrono ed i robot e la tecnologia che dilagano, questo rischio è sempre più presente.

Impostazioni privacy