Quando l’aerodinamica fa miracoli: le vetture più assurde mai viste

Quando l’ingegneria cozza con il gusto, ecco una serie di automobili che non conoscono il compromesso tra tecnica e design

Nel mondo in costante evoluzione dell’industria automobilistica, la competizione tra design accattivante ed efficienza aerodinamica si fa sempre più intensa. Al cuore di questa sfida si trova un parametro fondamentale: il coefficiente di resistenza all’aria, noto anche come coefficiente di forma o “Cx”.

Ridurre il Cx è dunque una priorità per i progettisti automobilistici moderni, poiché contribuisce a migliorare l’efficienza energetica, aumentando l’autonomia dei veicoli e riducendo le emissioni di gas serra. Inoltre, un basso coefficiente di resistenza all’aria è fondamentale per raggiungere velocità elevate mantenendo stabilità e maneggevolezza.

Quando l'aerodinamica fa miracoli: le vetture più assurde mai viste
Come l’aerodinamica disegna le nostre automobili (canva.com) – fuoristrada.it

La sfida per i progettisti è trovare l’equilibrio perfetto tra un design accattivante e una forma aerodinamica ottimale. Mentre l’estetica è cruciale per attirare gli acquirenti, un’eccessiva creatività può portare a una forma che ostacola l’efficienza aerodinamica. La sfida consiste quindi nel creare linee fluide e curve eleganti che non solo soddisfino l’occhio, ma minimizzino anche la resistenza all’aria.

Progettare automobili con basso Cx implica spesso l’adozione di forme più lisce e profilate, eliminando sporgenze e angoli che potrebbero causare turbolenze. Questo richiede una sinergia tra ingegneri e designer, con l’obiettivo comune di creare veicoli che siano sia belli che efficienti.

L’elenco delle automobili con la migliore aerodinamica di sempre

Ecco a voi la lista di alcune delle automobili prodotte di serie con il coefficiente di resistenza all’aria migliore. Partiamo dalla “peggiore” se così si può dire, ossia la Opel Calibra prodotta dal 1989 al 1997 che vantava un Cx di 0,25. A seguire citiamo la Tesla Model 3 in vendita dal 2017 e che si fregia di un buon 0,23 Cx. Passiamo poi alla Porsche Taycan presentata nel 2019 e che fa registrare un interessante 0,22 Cx.

automobili più aerodinamiche
Ecco una lista delle automobili con il migliore coefficiente di resistenza all’aria (canva.com) – fuoristrada.it

Proseguendo nella nostra particolare classifica arriviamo alla Mercedes Classe A berlina in listino dal 2018 e in grado di far registrare un dignitosissimo 0,22 Cx. Passiamo poi alla BMW Serie 5 prodotta tra il 2011 e il 2013 capace di far segnare anche lei un ottimo 0,22 Cx. Facendo un balzo indietro nel tempo arriviamo agli anni ’30 con la pioneristica Tatra T77A la quale fece segnare l’impressionante Cx per l’epoca di soli 0,21.

Tornando ai giorni nostri, ecco un’altra Tesla la Model S presentata nel 2012 e capace di penetrare l’aria con un coefficiente di 0,21 Cx e ottenendo il terzo gradino del podio della nostra particolare classifica. La medaglia d’argento, invece, va assegnata alla Mercedes EQS presente nei concessionari dal 2021 e in grado di far registrare un eccellente 0,20 Cx. La campionessa della competizione aerodinamica è la Volkswagen XL1, prodotta nel biennio 2015/2016 e capace di far segnare un incredibile 0,19 Cx anche se, ad essere onesti, è stata una vettura prodotta in soli 250 esemplari, a differenza delle concorrenti che hanno dominato i listini per svariati anni.

Impostazioni privacy