L’infrazione più classica di tutte: sapevi che ti costa moltissimo?

Un’infrazione che spesso si commette alla leggera o per “consuetudine” in alcuni tratti, ma in realtà può costare davvero cara a coloro che mantengono questo comportamento sbagliato alla guida.

Il Codice della Strada è molto severo, nonostante ci siano delle circostanze in occasione delle quali si è soliti mantenere un comportamento per tacito accordo oppure consuetudine. Una regola è una regola, e per ciascuna di esse è previsto un atteggiamento specifico da mantenere. In assenza di questo, si subiscono diversi tipi di sanzione, da quella economica alla sottrazione dei punti.

Guidare contromano ha delle ripercussioni molto gravi
La sanzione per chi commette questa infrazione è molto severa (ANSA) – fuoristrada

Un caso molto frequente è quello dell’auto contromano. Le conseguenze di andare contro la direzione di marcia sono sottovalutate, ma in realtà si prevedono severe sanzioni. Ci sono casi in cui, ad esempio, si giunge anche alla revoca della patente, mentre in altre circostanze il guidatore se la cava con una multa da pagare. Ogni caso è a sé e va conosciuto nel dettaglio, per evitare di ritrovarsi in spiacevoli e imprevedibili situazioni.

Pochi mesi fa ha tenuto banco un caso veramente molto pericoloso, avvenuto in autostrada. Un’auto sulla Cassia Bis, percorso che comincia da Roma, ha causato un incidente in pieno agosto, intorno a ora di pranzo. La vettura era contromano e prima ha urtato un veicolo che arrivava dalla direzione opposta, in questo caso quella corretta, poi ha tamponato altre due vetture. Momenti di panico che avrebbero potuto avere delle conseguenze drammatiche.

Sanzione economica e persino revoca della patente: cosa accade quando non si rispetta il senso di marcia

Se, mentre siamo alla guida, invadiamo la corsia opposta procedendo nel senso contrario a quello di marcia, è prevista una multa dal Codice della Strada che parte dai 167 euro in su, fino a un massimo di 665 euro. Se però come aggravante c’è la scarsa visibilità del percorso o l’invasione della corsia opposta in prossimità di una curva, la multa va da un minimo di 327 euro a un massimo di 1308 euro. Inoltre, è prevista anche la sospensione della patente per un periodo di tempo che va da 1 mese a 3 mesi. Se recidivi, il periodo di sospensione durerà dai 2 ai 6 mesi.

Spesso accade ma il Codice della Strada è severissimo
Infrazione commessa spesso ma gravissima: i rischi (ANSA) – fuoristrada

Per l’autostrada, invece, le pene sono ancora più severe. La normativa prevede che la guida contromano in autostrada costi al conducente una multa che va da 2.046 a 8.186 euro. Se l’infrazione avviene durante le ore notturne, si possono raggiungere gli 11mila euro. A ciò si aggiunge la revoca della patente, quindi bisognerà sostenere di nuovo l’esame di guida. La sottrazione di 10 punti e anche il fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi. Ancora peggio per coloro che saranno ritrovati sotto effetto di sostanze stupefacenti o saranno positivi all’alcol test, causando incidenti.

Impostazioni privacy