Allarme Suv, prezzi alle stelle nella capitale: cosa sta succedendo

I SUV sono una categoria in grande crescita, ma sta avvenendo una vera e propria guerra in una capitale. Ecco cosa sta accadendo.

Oggi vi parleremo di un evento davvero pazzesco, ovvero della guerra tra SUV ed istituzione, che sta facendo discutere una capitale dell’Europa. Contro questo tipo di veicoli ci sono lotte anche in Italia, dal momento che spesso, soprattutto in quel di Torino, gli abitanti ritrovando le ruote dei loro crossover sgonfie con allegato un bigliettino che viene posizionato sul parabrezza. Si tratta di gruppi ambientalisti che sono contro gli Sport Utility Vehicle, e che li giudicano troppo inquinanti.

Allarme Suv, prezzi alle stelle nella capitale: cosa sta succedendo
Allarme SUV – Fuoristrada.it

I SUV vengono reputati inutili per girare nei centri delle città, dal momento che le loro dimensioni aumentano solo il traffico e l’inquinamento. Per questo motivo, a Parigi il sindaco ha deciso di passare all’attacco, con una decisione che non ha precedenti nel corso della storia delle quattro ruote. Ecco cosa è stato deciso, con una situazione che è ancora ben lungi dall’essere definita.

SUV, a Parigi c’è una vera e propria guerra su queste auto

Qualche tempo fa vi avevamo parlato di una situazione delicata che riguarda i SUV in una capitale europea, e non stiamo parlando proprio di una città poco conosciuta. Infatti, si tratta di Parigi, dove la sindaca Anne Hidalgo ha innescato una sorta di guerra per cercare di fermare l’avanzata di questi modelli, che ormai vengono scelti da tutti. Il suo obiettivo è quello di contrastare i crossover, ed ora la situazione sta diventando sempre più estrema.

Jeep guerra a Parigi
Jeep in città (Jeep) – Fuoristrada.it

Infatti, il primo obiettivo è quello di iniziare la guerra con un aumento dei prezzi per i parcheggi in centro, anche se si tratta di un qualcosa da fare solo per quelli che pesano più di 1,6 tonnellate, o 2 tonnellate se elettrici, dal momento che questi ultimi pesano nettamente di più. La sindaca ha insistito molto sul fatto che i crossover sono le auto dei più ricchi, che si possono permettere anche altre auto per arrivare nella zona del centro città.

Secondo lei, in una capitale come Parigi è del tutto inutile spostarsi con questi mezzi, che causano un maggior inquinamento ed anche un aumento del traffico, e c’è da dire che, da questo punto di vista, è difficile darle torto, anche se ognuno è libero di spostarsi come meglio crede, ma le cose potrebbero cambiare molto presto.

Secondo le indiscrezioni, potrebbe addirittura verificarsi un vero e proprio referendum per bandire questa tipologia di vetture dal centro di Parigi, ma per il momento questa sembra essere un’ipotesi ancora lontana, anche se potrebbe verificarsi nei prossimi mesi.

La situazione è in continuo divenire, ed è certo che trovare una soluzione non sarà poi così facile. Infatti, i SUV sono in aumento e limitarli tutti sarà molto delicato, anche per via delle proteste della popolazione. Anche in Italia, come detto prima, ci sono in atto delle battaglie contro gli Sport Utility Vehicle, che sono le auto che stanno attualmente dominando il mercato. Vedremo come si risolverà questa battaglia tra titani.

Impostazioni privacy