Schumacher, l’ammissione spiazza tutti: la verità è un’altra

Verstappen come il tedesco sette volte campione del mondo? L’argomento è destinato a tenere banco anche nei prossimi anni. Intanto…

In Qatar, Max Verstappen si è laureato campione del mondo di Formula 1 per la terza volta in carriera. Quando mancano ancora cinque appuntamenti iridati alla fine della stagione, gli è bastato il ritiro di Sergio Perez durante la Sprint Race del sabato per avere la matematica certezza del titolo. Un titolo conquistato guidando in maniera straordinaria e lasciando le briciole agli avversari, tanto da generare accostamenti con mostri sacri del passato.

Schumacher, l'ammissione spiazza tutti: la verità è un'altra
Michael Schumacher (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

È ormai da qualche mese, infatti, che la principale domanda tra gli appassionati del Circus è: SuperMax può essere accostato alla leggendaria figura di Michael Schumacher? In tanti già si sbilanciano, incoronando l’olandese addirittura come il pilota più forte nella storia della Formula 1. Molti altri ritengono invece che per dare una risposta a tale interrogativo dovremo aspettare ancora un po’ di tempo. Tesi sposata anche da un personaggio che di corse un pochino se ne intende.

Verstappen come Schumacher? Il parere di Alonso

Ci riferiamo a Fernando Alonso, due volte campione del mondo con alle spalle oltre vent’anni di militanza nella massima categoria motoristica. Lo spagnolo, oggi pilota dell’Aston Martin, ha affrontato l’argomento nella conferenza stampa che preceduto l’inizio del weekend al Losail International Circuit. Posso solo congratularmi con lui per questa stagione, perché è stata incredibile, ha battuto ogni record”, ha detto l’asturiano riferendosi al campione olandese. Poi ha aggiunto: “Se vinci così tante gare di fila e alcune non semplici, come quelle tra giugno e luglio con tempo variabile, senza mai commettere errori, si può soltanto avere un grande rispetto”.

Schumacher o Verstappen? La verità di Alonso
L’analisi di Fernando Alonso su Verstappen-Schumacher (AnsaFoto) – Fuoristrada

Quando invece gli è stato chiesto dove collocherebbe Verstappen tra Schumacher, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, Alonso si è preso qualche secondo per riflettere, e poi ha risposto: “Beh, in realtà io ho lottato ruota a ruota solamente con Michael. Se lo paragono a Schumacher? Forse può essere accostato a Michael, ma dobbiamo aspettare e vedere”. Infine ha concluso la sua analisi chiosando: “Magari il futuro sarà ancora meglio per lui e potrà aggiungere altri campionati con cui potremo raffrontarlo meglio”.

Lo ricordiamo, Verstappen ha appena 26 anni ed un accordo che lo lega alla velocissima Red Bull fino alla fine del 2028. Dovesse continuare a vincere per tutta la durata del contratto, diventerebbe l’unico pilota nella storia ad aver ottenuto otto titoli iridati, superando gli stessi Schumacher ed Hamilton.

Impostazioni privacy