Addio SUV, torna la station wagon: comoda, ibrida, low cost, cambia il mercato

Adesso basta con i SUV, questo marchio dice stop e torna alle origini, con una familiare a basso costo che farà felici tutti i padri di famiglia del mondo. Ecco il prezzo e soprattutto nome e data di uscita.

La continua invasione di SUV e crossover che ha colpito il nostro mercato, figlia della moda del nostro tempo, sta praticamente sancendo la fine di un tipo di veicolo in voga fin dagli anni quaranta ovvero la classica familiare, station wagon, giardinetta o comunque vogliate definirla. Nessuno vuole comprare un’auto che può svolgere solo questo ruolo quando un SUV è abbastanza spazioso da fare la stessa cosa.

Dacia Neo C
Un rendering grafico della Dacia Neo-C (YouTube) – Fuoristrada.it

Sono ormai poche le case produttrici che scelgono di concentrarsi su un settore di mercato dal destino incerto: tra queste, troviamo Volvo che ha dichiarato ufficialmente di essere ancora interessata a produrre familiari nei prossimi anni ed Audi che con le sue sport wagon ha praticamente creato un modello iconico per gli appassionati. E per il resto? Pochi marchi sono disposti ad investire in questo pericoloso affare.

Una casa su tutte però si propone di riportare le cose indietro di decenni, presentando una moderna station wagon nella speranza o di suscitare nostalgia nei compratori spingendoli verso questo modello o di intercettare quella fascia di persone che vivono con malcontento il continuo strapotere dei SUV e dei crossover sul mercato moderno. Vediamo come è fatta.

Potenzialmente un successo

La casa in questione è Dacia, marchio romeno che negli ultimi anni, soprattutto grazie all’acquisizione del marchio Renault che ha dato nuova linfa vitale al marchio, ha monopolizzato il mercato delle automobili low cost anche da noi in Italia con modelli come la Sandero, la Duster e altre ancora. La casa non produceva una familiare dai tempi della Logan SW ma è tornata a farlo.

Dacia Neo C
Un rendering grafico della Dacia Neo-C (YouTube) – Fuoristrada.it

Proprio per sostituire questo modello, la casa originaria di Pitesti potrebbe decidere di introdurre una nuova piattaforma nota come Dacia Neo-C, una berlina che diventa anche familiare nella versione idealizzata dalla rivista francese Argus che ha raccolto informazioni sul modello: prevista per il 2026, la nuova Neo-C dovrebbe a tutti gli effetti avere una versione wagon.

Ora, siccome parliamo di un marchio che ha candidamente dichiarato di voler produrre automobili a gasolio fino al 31 dicembre 2034, difficile pensare ad un modello totalmente elettrico o ibrido. Quello che sappiamo è che l’auto non arriverà prima del 2026 e che avrà una lunghezza poco inferiore ai cinque metri: le forme saranno quelle di una station wagon ma l’idea di base, alla fine, ci riporta sempre al classico SUV!

Impostazioni privacy