Tesla, il trucco che mangia il mercato: vi sveliamo il segreto sotto il cofano

La Tesla vive un momento da sogno, ed ora è stato svelato un segreto sulle sue auto. Ecco cosa hanno di così particolare.

Il 2023 è un anno d’oro per il marchio Tesla, che dopo un periodo da incubo, fatto da crolli di vendite ed incidenti e rotture, è ora schizzata in cima alla lista delle vendite.

Le auto della compagnia di Elon Musk sono le padrone assolute della mobilità sostenibile, settore nel quale non hanno più rivali, ed iniziano ad insinuarsi tra le auto più vendute in assoluto. Questo sta portando anche ad una maggior richiesta in Europa, dove c’è un solo centro di produzione a Berlino.

Tesla soluzione geniale
Tesla logo (ANSA) – Fuoristrada.it

L’idea è quello di aggiungerne un altro per far fronte alle grandi richieste, ma sono tante le case costruttrici che vorrebbero avere un problema di questo tipo. La Tesla si è riscattata alla grande con l’abbassamento dei prezzi, che ha portato ad un incremento dei guadagni e delle vendite senza precedenti. Ora emerge un altro grande vantaggio sui rivali.

Tesla, ecco il grande segreto di queste auto

Stiamo vivendo un estate rovente, e le alte temperature hanno causato anche seri guasti alle nostre auto. Per chi possiede una Tesla, invece, le cose vanno a gonfie vele, visto che, a quanto pare, sono dotate di una pompa di calore che le rende molto più efficienti rispetto alle rivali elettriche. Questo le consente di essere più sicure ed anche di avere un’autonomia migliore, “perdendo” meno energia possibile alle alte temperature.

Tesla Model S supercar elettrica
Tesla Model S in mostra (ANSA) – Fuoristrada.it

Inoltre, in base ad alcuni studi, le Tesla, grazie a questa pompa di calore, hanno un minor degrado della batteria, in modo da poterla conservare in ottimo stato per un periodo di tempo più lungo. La pompa di calore dei modelli della compagnia di Elon Musk si differenzia dai sistemi di raffreddamento ad aria standard che vengono utilizzati in altre auto ad emissioni zero, e permette di preservare una maggiore efficienza energetica ed un’autonomia maggiore, soprattutto in condizioni di caldo estremo.

Tuttavia, c’è anche un lato negativo, visto che queste pompe di calore richiedono molta energia per essere attivate, sia per l’estate che per il riscaldamento in inverno, e questo comunque porta ad un utilizzo maggiore dell’energia. Comunque, in base a vari studi ed anche all’esperienza diretta di chi possiede le auto elettriche californiane, c’è un alto livello di soddisfazione. In California, infatti, dove ci sono alte temperature, ormai vengono vendute più Tesla che Toyota, un “sorpasso” che sino a poco tempo fa sembrava quasi impossibile.

La compagnia di Musk sta investendo molto sul discorso sicurezza dei veicoli, ed anche il sistema di guida autonoma, dopo vari incidenti e situazioni pericolose, è migliorato in base a ciò che dicono i dati. Questo marchio, al giorno d’oggi, sta crescendo come nessun’altro e si conferma il padrone assoluto della mobilità sostenibile, e conoscendo il magnate sudafricano, siamo certi che non vorrà fermarsi qui. La conferma arriva anche dai nuovi caricatori superveloci, che verranno resi disponibili anche per auto elettriche di altri marchi, generando ancor più profitti.

Impostazioni privacy