Shock a Maranello, ferraristi sulle spine: la visita che nessuno aspettava

Maranello è un luogo famoso per la storica presenza della Ferrari. Di recente però una certa visita ha sorpreso tutti.

A Maranello risiede una delle aziende più conosciute, rinoamte e amate dell’automobilismo e del settore professionale in generale. Parliamo dell’ambitissima Ferrari, un brand iconico e di straordinario valore, che fra motorsport e automotive è stata veramente capace di ottenere traguardi a dir poco sensazionali.

ferrari sulle spine
Ferrari (fuoristrada.it)

Non sorprende quindi che ogni anno tantissimi visitatori, dai semplici tifosi ai più grandi appassionati fino agli addetti ai lavori, si fermino a Maranello proprio per celebrare il cavallino rampante.

Di recente però, proprio all’interno del comune modenese, è capitato un fatto che ha lasciato a bocca aperta tantissime persone. Nessuno si aspettava ciò che poi è effettivamente accaduto. Ma di cosa si tratta? Tenteremo di scoprirlo in questo articolo, con l’obiettivo di scoprire la ‘visita misteriosa’ che ha segnato negli ultimi giorni Maranello.

Cos’è successo a Maranello? Visita incredibile

E’da considerarsi quantomeno curioso quanto accaduto a Maranello negli scorsi giorni, precisiamente nella fabbrica in uci vegon orealizzate vetture splendide e tutte italiane. Sono state avvistate infatti due splendide supercar rivali; parliamo di una Porsche 911 GT3 RS gialla e una McLaren Artura blu. Ad avvistarle varryx, noto youtuber. Gli scatti hanno fatt il giro del web, visto e considerato che è decisamente insolito notare due modelli del genere nel quartier generale della Ferrari.

Cosa bolle in pentola, dunque? Precisiamo che all’orizzonte non si prospettano collaborazioni né con Porsche e tantomeno McLaren per la rossa, ma semplicemente in Ferrari avranno voluto visionare e ispezionare da vicino queste due vetture. Motivo? Studiarne i segreti e prendere magari in prestito qualche soluzione, se non addirittura trovare spunti migliori. Ciò accade in tutti i settori industriali al mondo, quindi niente di nuovo sotto il sole. Nel mondo delle quattro ruote, poi, trattasi di pratica regolarmente accettata e applicata. Qualche settimana fa, ad esempio, Toyota aveva smontato una Tesla Model Y.

A qualcuno avrà fatto un certo effetto vedere il cavallino rampante operare così apertamente in tal senso, come detto però si tratta di una pratica comune. Molto probabilmente, quindi, sia la Porsche 911 GT3 RS che la McLaren Artura – che sono concorrenti dirette di alcune vetture che la rossa ha immesso sul mercato, sono state testate ed analizzate per meglio sviluppare le Ferrari del futuro. Ricordiamo che la rossa avrebbe in programma tre hypercar di derivazione 499P, l’auto vincitrice della 24 Ore di Le Mans.

Gestione cookie