Jeep trema, ribaltone in arrivo: italiani in allerta, cambia tutto sul mercato

Momento preoccupante per la Jeep, con il colosso statunitense che potrebbe vivere un duro ribaltone sul mercato.

In questi anni non ci sono stati mai dubbi sul fatto che le automobili più dominanti come fuoristrada fossero le Jeep. Il colosso statunitense sta inoltre vivendo un periodo di grande splendore da quando ha avuto modo di entrare a far parte del Gruppo Stellantis.

Problemi in casa Jeep
Preoccupazione per la Jeep (Fuoristrada)

La Jeep infatti si è fatta molto apprezzare anche grazie alla propria collaborazione con la Juventus, con il colosso che è stato per tanto tempo lo sponsor tecnico bianconero e ci rimarrà fino al termine di questa stagione. Questo ha sicuramente incentivato molti tifosi di Madama ad acquistare questa auto che ha sempre avuto la forza di unire potenza ed eleganza.

Sono moltissime le vetture che si sono fatte apprezzare, soprattutto perché ormai non è solo un’auto adatta per le strade sterrate, ma la sua crescita l’ha messa nelle condizioni di poter essere molto apprezzata anche per la città. Alcuni modelli come la Renegade o la Compass sono entrati nel cuore della gente anche per il prezzo decisamente abbordabile.

Per questo motivo la Jeep è diventata sempre di più leader nel settore, ma ci sono tante aziende che stanno cercando di limitare il suo dominio. Una di queste è la Dacia, con la casa rumena che è una di quelle maggiormente in crescita negli ultimi anni.

Il suo nome è diventato molto noto per l’eccezionale rapporto tra la qualità e il prezzo, per questo motivo ha deciso che è giunto il momento di lanciare una sfida che sembra quasi Davide contro Golia. La Dacia però fa sul serio e ora la Jeep trema.

Dacia rivale della Jeep? Dichiarazioni molto forti

A parlare in modo molto chiaro per quanto riguarda il futuro della Dacia è stato Laurens van den Acker, ovvero il capo designer del Gruppo Renault. La casa rumena fin dai suoi albori è sempre stata legata con un filo diretto alla casa francese e quando c’è stata la fine della cortina di ferro è entrata a tutti gli effetti nel Gruppo.

Dacia Duster, l'anti Jeep
Dacia Duster (Ansa – Fuoristrada)

Secondo il capo designer al momento non esiste al mondo una reale competitor nei confronti della Jeep. Dunque lui stesso si domanda come mai non ci sia e soprattutto perché a questo punto non possa essere proprio la Dacia a stravolgere il mercato.

“Non c’è oggi un marchio accessibile che sia legato direttamente all’outdoor e ai fuoristrada, con il problema che si è accentuato dopo la Pandemia. La Dacia è una delle aziende più attente nei confronti di chi ama la natura, per questo motivo potrebbe essere una grande iniziativa dare vita a dei fuoristrada”. Con queste parole van der Acker ha parlato ai microfoni di Autocar lasciando tutti di stucco.

Dunque non è da escludere il fatto che nel prossimo futuro ci possa essere una totale trasformazione da parte della Dacia Duster. L’auto in questione è già di per sé uno dei Suv di punta della casa rumena ed è quella che ha le carte in regola per subire le modifiche minime e diventare così un fuoristrada da sogno. Il prezzo è già il punto di forza della Dacia e chissà che ora non possa farsi amare anche per nuovi fuoristrada.