Germi e puzze in auto, che incubo: il trucco finale per liberarsene

Tenere pulito l’abitacolo della propria auto è importante non solo dal punto di vista estetico, ma anche dell’igiene. Tutti i consigli utili.

A meno che non si sia maniaci del pulito, è quasi scontato aver vissuto almeno una volta nella vita l’esperienza di aprire la portiera della propria macchina e vergognarsi dello stato in cui versa l’abitacolo. Polvere, sporco, cartacce, oggetti in disordine in pole position, tanto da farci correre ai ai ripari, soprattutto se in quella giornata ci si sente particolarmente di buona volontà.

Auto puzzolente, come risolvere
Auto puzzolente – Fuoristrada.it

Oggi esistono tutti gli strumenti utili per avere degli interni perfetti senza dover per forza recarsi autolavaggio, come ad esempio gli aspirapolvere a batteria e i panni che trattengono lo sporco catturato senza trascinarlo in giro, senza dimenticare gli spray protettivi e lucidanti dall’applicazione immediata.

Erroneamente si pensa che la pulizia sia una mera questione di apparenza ed invece è anche di sostanza, in quanto la sporcizia può creare gravi problemi che adesso andremo ad analizzare.

Abitacolo auto, perché è importante la manutenzione

C’è in particolare un elemento che necessita di un’attenzione specifica per tenersi al riparo addirittura da problemi di salute. Ci riferiamo al condizionatore e alle sua bocchette di sfogo. Spesso si dice che la loro gestione sia piuttosto costosa e richieda l’intervento di mani esperte, in realtà non è affatto così. Al contrario ci sono dei metodi rapidi ed efficaci che non richiedono alcuna spesa importante.

Il consiglio è di dedicare regolarmente un po’ di tempo alla cura di questi aspetti per evitare di inalare sostanze nocive, nonché di percepire cattivi odori.

Per procedere bisogna dotarsi di alcuni prodotti facilmente reperibili. Con un paio di euro  è possibile acquistare uno spray disinfettante in grado di eliminare entrambe le problematiche. Vediamo ora come fare per applicarlo nel modo corretto.

Pulizia bocchette dell'aria auto, costo
Come respirare aria pulita in auto (Canva)- Fuoristrada.it

Si comincia spruzzando il detergente direttamente sulle bocchette in modo che questo venga aspirato e diffuso nell’impianto, quindi occorre chiudere i finestrini e attivare l’aria condizionata. In questa maniera ciò che si andrà a respirare sarà privo di agenti dannosi. Fatto questo passaggio il resto è ancora più immediato. Occorre semplicemente dotarsi di un pennello da barba da tenere sempre nel vano portaoggetti e di tanto in tanto o non appena ci si accorge che la polvere sta aumentando, dare una passata.

Questi discorsi sembrano naif o di poco conto, in realtà come riferito da Heejung Jung, docente di ingegneria meccanica presso l’Università della California le bocchette giocano un ruolo cruciale. A seguito di una ricerca da lui condotta è emerso che non solo sono utili per determinare e regolare la temperatura interna della vettura, ma danno una mano a respirare aria più pulita quando si è in coda nel traffico e magari davanti ci sono dei mezzi a gasolio.

Il suggerimento da lui avanzato per quando si è bloccati in una congestione stradale è di attivare il ricircolo a seconda della velocità della ventola. Se questa è blanda, mai tenere la funzione al massimo, se non per qualche istante, poiché si rischia di assorbire anidride carbonica. Dunque meglio aumentarne la rapidità di rotazione.

Impostazioni privacy