Una Fiat Panda mai così… bassa, ne è rimasto solo un pezzo (Video)

Non era mai scesa tanto in basso! Così la famosa utilitaria Fiat Panda diventa l’automobile a battere un singolare record. Ecco come hanno fatto. 

Ci sono tanti di quei record da superare nel mondo dei motori che non basterebbe un singolo articolo per elencarne metà. Alcuni sono davvero particolari come quello di cui parleremo oggi che riguarda l’automobile più bassa che si sia mai vista. In questo caso, alcuni inventori hanno deciso di scegliere l’utilitaria italiana per eccellenza per tentare l’impresa. Vediamo come è andata.

Utilitaria della Fiat
La Panda diventa una vera record car (Ansa) – Fuoristrada.it

Presentata ufficialmente nel 1980, la Fiat Panda è tuttora l’automobile di produzione italiana da più tempo sul mercato essendo rimasta in vendita finora per ben quarantatré anni filati oltre ad essere una delle più vendute del marchio con oltre otto milioni di esemplari di tutte le serie prodotti, assemblati e commercializzati in Italia e fuori. L’auto ideale insomma per un altro record.

Non sappiamo se questo primato sarà riconosciuto ufficialmente dai severi giudici del Guinness World Record che a quanto pare non sono stati interpellati per questo progetto ma sicuramente, l’auto che state per vedere è la Fiat Panda che è “scesa più in basso” di tutte e non serve certo un genio per dimostrarlo. Vediamo come è nato il progetto e la sua esecuzione…

Fiat Panda, più bassa non si può

Già di per se la piccola utilitaria nella prima serie non era così alta, dati alla mano si parla di un metro e quaranta circa: dopo l’intervento dei progettisti di Carmageddon però la situazione è ancora più assurda: questa Panda molto speciale infatti è alta poche decine di centimetri al punto che il guidatore non può sperare di condurla in modo normale.

Fiat Panda
La Panda da record sembra affondare nell’asfalto (YouTube) – Fuoristrada.it

La vettura è stata letteralmente segata finché non è rimasto solo un pezzo del telaio che sembra quasi incastrato nel terreno: in realtà però all’interno si trovano quattro rotelle, un piccolo motore ed una base su cui il guidatore si deve stendere – non c’è spazio per un passeggero figuriamoci per i sedili – per condurre la vettura, rigorosamente su una strada rettilinea!

Questo esperimento potrebbe risvegliare la fantasia di altri proprietari della Panda che come possiamo ben ricordare è stata sempre oggetto di tuning e modifiche fuori di testa nel corso degli anni. Questa potrebbe essere la più incredibile, voi cosa ne pensate? Osereste strisciare là sotto per guidarla? A voi la sentenza.

Impostazioni privacy