Terremoto in Formula 1: triplo addio a un giorno dalla gara, annunciati già i sostituti

Dopo le indiscrezioni di stampa, un team di F1 ha annunciato un triplo addio. È un vero terremoto. Ecco cosa è successo.

Siamo entrati nella fase calda (in tutti i sensi) del Mondiale 2023 di F1. Il Circus è reduce da 4 gare in un mese e manca sempre meno al GP del Belgio. Mentre i riflettori sono puntati sulla gara un annuncio ha scosso la Formula 1. È arrivata infatti la conferma di tre pesanti addii. La vigilia della corsa è, come di consueto, piuttosto movimentata dentro e fuori dalla pista.

Arriva un clamoroso annuncio in F1 alpine
La partenza di un GP di F1 (ANSA) – fuoristrada.it

L’estate è il momento in cui si parla anche in maniera più fitta della prossima stagione. Ovviamente nel mirino ci sono innanzitutto i piloti, ma vista la situazione in griglia, con contratti pluriennali già ben definiti per la maggior parte dei team, ecco che si provano a gettare le basi addirittura per il futuro.

Il 2026 per le scuderie e per la F1 segna l’inizio di una nuova fase, con regolamenti molto diversi, una sorta di rivoluzione come vista nel 2022. Tutti, a parole ma anche nei fatti, sono già proiettati verso quella data. Addirittura ci sono settori nelle fabbriche con ingegneri e designer che stanno già sviluppando le prime bozze dei motori e delle auto che verranno.

Ma pensare a quello che verrà vuol dire preparare il terreno per risultati importanti in pista. E come farlo? Semplice, creando la squadra giusta di tecnici e ingegneri che dovranno occuparsi di quelle monoposto e di tutto il resto. Il mercato in questo senso è molto meno “sponsorizzato”, ma sempre decisamente attivo. La Ferrari da qualche mese ha cominciato con Frederic Vasseur una campagna acquisti decisamente massiccia, che guarda soprattutto a Mercedes e Red Bull. Ma non è l’unico a muoversi in tal senso. Infatti c’è Audi, prossima ad entrare, che è in un momento molto attivo, ma c’è anche una sorpresa.

Terremoto improvviso in un team di F1

Nel weekend di Spa, come un fulmine a ciel sereno, è arrivato l’annuncio di una scuderia, che ha deciso addirittura per un triplo cambio. Parliamo di Alpine, che già la scorsa settimana si era mossa con l’arrivo di Philippe Krief nel ruolo di nuovo CEO del team in sostituzione di Laurent Rossi. Stavolta invece è toccato addirittura al team principal Otmar Szafnauer, allo storico direttore sportivo Alan Permane e al direttore tecnico Pat Fry. Tutti saranno ancora attivi per il Gran Premio del Belgio, poi però lasceranno i rispettivi ruoli con l’inizio della pausa estiva della F1.

alpine team novità annuncio cambio
L’Alpine in pista (ANSA) – fuoristrada.it

In realtà non era una novità, visto che proprio qualche ora prima era stata L’Equipe a lanciare la clamorosa indiscrezione che riguardava Alpine. Poi però è stata confermata dal comunicato ufficiale rilasciato dal team, che parla di una “separazione di comune accordo”.

A fare più rumore è l’addio a Szafnauer, la cui avventura nel team francese è durata solo 18 mesi e per di più nello stesso ruolo che aveva avuto in Aston Martin. Sicuramente quella più dolorosa di separazione è con Alan Permane, che ha dovuto dire addio all’azienda di Enstone dopo ben 34 anni di militanza, ossia dai tempi della Renault e dei trionfi iridati con Fernando Alonso.

Sono già stati comunque nominati i sostituti: il nuovo team principal sarà Bruno Famin, che è l’attuale vicepresidente di Alpine Motorsport, Julian Rouse, che oggi è direttore dell’Alpine Academy rimpiazzerà Permane, mentre Matt Harman sostituirà Fry, che passerà a Williams come Chief Technical Officer.

Impostazioni privacy