Allarme in Italia, vacanze a rischio per 8 milioni di italiani: cosa sta accadendo

Le vacanze sono ormai vicinissime per molti di noi, ma c’è chi potrebbe essere costretto all’ultimo a non partire. Il viaggio potrebbe rivelarsi pericoloso.

L’estate è il periodo in cui la maggior parte degli italiani hanno la possibilità di prendersi qualche giorno di riposo dal lavoro e organizzarsi per trascorrere qualche periodo lontano da casa. Nella maggior parte dei casi, soprattutto chi deciderà di restare in Italia, ci si sposterà in auto, soprattutto perché si tratta del mezzo più comodo, ideale anche per spostarsi senza vincoli una volta arrivati sul posto.

controlli auto vacanze
Tanti italiani si apprestano a partire per le vacanze in auto – Foto | Canva – Fuoristrada.it

Viaggiare con cautela resta fondamentale, non solo avendo cura di rispettare il limite di velocità, per non far correre rischi a se stessi e agli altri. E’ altrettanto importante fare un salto nell’officina di fiducia per effettuare un controllo alla vettura e avere la garanzia che tutto sia in ordine.

I controlli sono fondamentali prima delle vacanze

La voglia di raggiungere la località scelta per le proprie vacanze può essere forte, ma questo non deve spingerci a sottovalutare i controlli alla vettura che si utilizzerà per arrivare a destinazione. Effettuare una verifica generale nell’officina di fiducia permette infatti di sentirsi più sicuri, ma allo stesso tempo di ridurre la possibilità di andare incontro a guasti nel periodo lontano da casa.

Massima attenzione deve essere rivolta soprattutto a luci e fari, freni, liquidi, filtri e batteria. C’è però un’altra componente importante della vettura che svolge un ruolo fondamentale in ogni spostamento, anche se sono tanti gli automobilisti che tendono a sottovalutarlo: gli pneumatici.

auto gomme controllo
Effettuare un controllo periodico delle gomme è importante – Foto | Canva – Fuoristrada.it

Le gomme sono infatti la parte del veicolo che sta a diretto contratto con l’asfalto e che garantisce la tenuta su strada, proprio per questo è bene che non siano usurate. In caso contrario, il rischio di andare incontro a problemi in curva o in seguito a una frenata improvvisa non può essere escluso del tutto.

Tanti non ci pensano

L’obbligo di cambiare le gomme a ogni stagione non nasce per spingere gli automobilisti a un salasso, ma proprio per permettere loro di viaggiare in sicurezza. Avere pneumatici adatti a ogni condizione climatica garantisce infatti di affrontare al meglio la strada.

Un comportamento che dovrebbe essere mantenuto anche ora che tanti si apprestano a partire per le vacanze e dovranno affrontare uno spostamento più o meno lungo. Troppe persone sembrano però sottovalutare questo aspetto: secondo quanto emerso dall’indagine Vacanze Sicure 2023 realizzata dalla Polizia Stradale, Assogomma e Federpneus, sono state controllate più di 8 mila vetture tra maggio e giugno in sei regioni d’Italia, ma il 25% aveva pneumatici non conformi. A livello generale, nel nostro Paese circolano 40 milioni di macchine, 8 di queste potrebbero essere potenzialmente pericolose perché con pneumatici non conformi.

Un dato come questo, per quanto non sia valido a livello nazionale, non deve essere sottovalutato, visto che a essere state prese in esame sono state vetture con un’anzianità pari a 8 anni e 10 mesi. Un quadro che riguarda solo una minima parte del parco circolante, la cui media è di 12 anni e sei mesi. Pensare che auto immatricolate da poco abbiano problemi simili è sconfortante perché denota anche una scarsa cura da parte del proprietario.

Se prendiamo in esame la situazione dei veicoli con meno di 10 anni di età non va meglio: una su cinque, infatti, ha problemi agli pneumatici, quota che sale al 33% per i mezzi con più di 10 anni.

Impostazioni privacy