Tesla: valgono due milioni di dollari e sono abbandonate, che fine faranno

Le auto Tesla sono fra le più ricercate al mondo in questo preciso momento, ma mai come queste abbandonate e ritrovate recentemente.

Le automobili Tesla sono indiscutibilmente fra le vetture più conosciute e apprezzate in senso lato. Almeno attualmente, con un automotive sempre più battagliero e che vede l’azienda americana capitanata da Elon Musk grande protagonista del presente ed eccezionale rappresentante del futuro che verrà.

tesla abbandonata
Tesla (fuoristrada.it – Canva)

La sua produzione di vetture esclusivamente elettriche la rende attraente agli occhi di molti automobilisti e papabili clienti, ma anche degli addetti ai lavori.

Senza contare l’abbassamento dei prezzi, che è divenuto davvero sensibile ed importante negli ultimi tempi. Oggi però parleremo di alcuni modelli targati Tesla che, a dirla tutta, non sono esattamente noti per chissà quale risparmio. La loro storia è incredibile e ha attirato tanti curiosi negli ultimi giorni. Parliamo di mezzi efefttivamente abbandonati.

Tesla, le elettriche abbandonate dal costo mastodontico

La storia di queste Tesla è davvero da non credere. Nel 2010 le Roadster in questione, nuovissime, sono state spedite in Cina. nessuno però le ha mai incredibilmente ritirate definitivamente dai container. tre le vetture abbandonate, e tutte e tre sono state battute all’asta. Secondo Gruber Motors, che è la società che sta aiutando i venditori a trovare clienti, il prezzo dell’intero ‘pacchetto Roadster’ è arrivato alla colossale cifra di due milioni di dollari. Il 26 maggio ci sarebbe dovuta essere la tanto attesa asta, ma l’elevato numero di offerte ha fatto slittare l’evento allo scorso 2 giugno.

tesla roadster cina
Una delle Tesla Roadster abbandonate in Cina (fuoristrada.it – Gruber Motors)

L’offerta due due milioni è giunta il 30 maggio ed è valida per l’intero lotto. Considerando la precedente offerta più alta, 800mila dollari, parliamo di una cifra veramente straordinaria. E che, forse, ha lasciato a bocca aperta pure i venditori stessi. Le tre auto sono delle Tesla Roadster Sport, ovvero delle varianti ultra-prestazionali in gradi di andare da 0 a 100 in circa 4 secondi. Secondo Gruber Motors, i tre mezzi sono stati acquistati nel 2010 da un centro di ricerca e sviluppo di un’azienda cinese; questa è fallita, e così ha lasciato le vetture elettriche al loro destino.

La stessa società avrebbe fatto sulle vetture reverse engineering, ovvero le ha smontate pezzo per pezzo per capire come i tecnici americani della Tesla avessero compiuto la realizzazione intera delle auto. Una di queste Roadster detiene una splendida colorazione Radiant Red, mentre le altre sono Very orange. E adesso potranno tornare alla luce per circa due milioni di euro. Destino a lungo beffardo, e infine da favola.

Impostazioni privacy