Somiglia alla Jeep Renegade ma con 8mila euro la porti a casa: costa meno di un motorino

Jeep Renegade, un’automobile dalla fama indissolubile. Una sua simile sorprende l’intero mercato automobilistico.

L’automotive è un mondo pieno zeppo di progetti sensazionali nonché capaci di stupire davvero in positivo. Fra questi, negli ultimi anni, c’è stata anche la Jeep Renegade. Un veicolo capace di fare la differenza all’interno del mercato delle quattro ruote. Grazie allo stile del design, le linee estetiche, i dettagli esterni ed interni e anche ad una meccanica rinnovata e particolarmente apprezzabile.

Beojun Yep
Jeep Renegade (fuoristrada.it – Media Press)

La Renegade è riuscita a compire alla grande tutto questo e ha fatto addirittura di più. E infatti qualcuno recentemente si è ispirato al veicolo di cui vi stiamo parlando.

Se però il prezzo del veicolo targato Stellantis supera i 40mila euro, beh, in questo caso la solfa cambia nettamente. Scopriamo allora qualcosa in più a riguardo, dato che stiamo verosimilmente parlando di un mezzo a dir poco interessante. Anche dal punto di vista economico.

Jeep Renegade, questo modello lascia a bocca aperta: i dettagli

Protagonista di questo progetto è la SAIC GM Wuling Automobile, meglio nota come come SGMW. Fondata nel 2002, è una casa costruttrice automobilistica cinese conosciuta come uno dei maggiori produttori di minivan in Cina. Si tratta di veicoli commerciali di dimensioni ridotte. L’ultima realizzazione è una mini auto elettrica chiamata Baojun Yep, ed è stata realizzata partendo dalla carrozzeria di un piccolo SUV squadrato. La carrozzeria detiene due sole porte, presenti anche due grandi paraurti, passaruota sporgenti e svariati dettagli neri sparsi un po’ in tutta la superficie dell’auto.

Jeep Renegade
Jeep Renegade, questa costa pochissimo e gli somiglia moltissimo (fuoristrada.it – CarNewsChina)

La Beojun Yep è lunga 3,38 metri, larga 1,69 e alta 1,72. Il peso è di poco più di mille chilogrammi, che di certo per un “SUV compatto” non è asslutamente qualcosa di particolarmente inconcepibile. Questo piccolissimo SUV non è a trazione integrale, ed è dotato di un singolo motore elettrico; ques’ultimo è posizionato sull’assale posteriore ed è in grado di produrre una potenza di 67 cavalli. Prodotto dal Gruppo Shuanglin, il propulsore può raggiungere la velocità massima di 100 chilometri orari.

Il pacco batterie al litio-ferro-fosfato permette di detenere un’autonomia di 303 chilometri con una sola ricarica, anche se non è evidenziata la capacità della batteria stessa. Il modello è stato presentato in aprile allo Shanghai Auto Show e lanciato sul mercato proprio nell’attuale mese di maggio. Non sarà la Jeep Avenger, ma di sicuro sa benissimo come stupire in Cina. Di modelli così piccoli nell’iconico Paese orientale se ne vedono a iosa, quindi anche la Baojub Yep saprà farsi valere alla grande. Il suo prezzo è di soli ottomila euro.

Impostazioni privacy