Marc Marquez, questo è un vero guaio: “Se lo negassi mentirei a me stesso”

La situazione per Marc Marquez prende una piega sempre più complicata. Scopriamo di cosa si tratta e cosa non va.

La MotoGP ha avviato e terminato i primi test in attesa del 2023 sulla pista di Valencia. La Honda è al lavoro, sperando di riuscire a mettere in pista una moto finalmente migliore rispetto al recente passato. Marc Marquez è tornato in pista e sembra essere in splendida forma. Il fuoriclasse spagnolo ha conquistato una pole position a Motegi, oltre ad una seconda posizione a Phillip Island.

Marc Marquez in difficoltà: qualcosa deve cambiare 19 novembre 2022 fuoristrada.it
Marc Marquez in difficoltà: qualcosa deve cambiare fuoristrada.it

In seguito sono arrivate prestazioni meno brillanti a Sepang e Valencia (caduto). Senza dimenticare i test di Valencia, che hanno rimesso in ombra la scuderia più iconica del motomondiale. Qual è la ragione dietro a queste problematiche? Il problema pare essere proprio la Honda, che non permette a Marc di prendere i rischi che l’otto volte campione del mondo ha sempre avuto la capacità di prendersi, nella costante ricerca del limite.

La rivelazione di Marquez

Due anni e mezzo fa, a Jerez de la Frontera, Marc Marquez ha subito un infortunio. Il pilota ha fatto fatica a riprendersi, la MotoGP è andata avanti, ma la casa produttrice giapponese ha avuto delle difficoltà legate a molte lacune. Oggi la squadra versa in una situazione tecnica non favorevole. Dopo i test di Valencia Marquez ha dichiarato che non potrà lottare per il mondiale per come stanno adesso le cose. Nelle prossime settimane, le decisioni prese saranno cruciali, ma per il momento c’è molto su cui riflettere in vista del 2023 in casa Honda.

Marc Marquez, Honda poco competitiva: la conferma del momento HRC nelle parole di Puig 19 novembre 2022 fuoristrada.it
Marc Marquez, Honda poco competitiva: la conferma del momento HRC nelle parole di Puig fuoristrada.it

Una situazione interna al team che pare sfiancare non poco l’asso spagnolo. Che, peraltro, ha già detto che entro due anni si aspetta dei cambiamenti in HRC. Se questi non arriveranno, Marquez inizierà a guardarsi intorno. Al momento comunque non c’è niente di cui preoccuparsi. Di tempo per migliorare la situazione per il costruttore giapponese ce n’è tantissimo. Impossibile però nascondere le difficoltà, come può benissimo certificare il team manager della Honda Alberto Puig:

“Abbiamo avuto qualche miglioramento in vari aspetti grazie alle novità tecniche provate, ma non abbiamo raggiunto ciò che ci aspettavamo. La nostra speranza era quella di fare più passi in avanti, e su questo aspetto non ci sono dubbi. Se lo negassi starei mentendo a me stesso. Alcune cose sono andate bene, ma nel complesso non possiamo dire di aver trovato quello che cercavamo o ci aspettavamo, c’è bisogno di tanto lavoro ancora”.