Avete visto l’auto di Checco Zalone? Non proprio la Porsche col gpl del suo film…

Nei suoi film sfotteva il fanatismo del Bel Paese, ma per se stesso ha scelto un modello di punta di una grande casa automobilistica

Uno dei comici più apprezzati del panorama italiano. Con la sua comicità ironizza su vizi (tanti) e virtù (un po’ di meno) degli italiani. Checco Zalone dimostra una intelligenza e un acume che vanno oltre quelli di un comico standard. Avete visto la sua auto? Sfotteva la Porsche con gpl, ma questa è diversissima…

Pugliese, il suo vero nome è Luca Pasquale Medici. La sua arte di far ridere, è spesso “bollata” come demenziale. Tutt’altro, fin dal palco di Zelig, Checco Zalone è riuscito a fare una satira intelligente, sulla politica e, in generale, sul modo di essere italiani. Nell’estate del 2006, prima dell’inizio del Mondiale di Germania che sarà poi vinto dall’Italia, dedica alla Nazionale italiana di calcio la canzone “Siamo una squadra fortissimi”.

L'auto di Checco Zalone
L’auto di Checco Zalone (fuoristrada.it)

Ha realizzato cinque film: Cado dalle nubi (2009), Che bella giornata (2011), Sole a catinelle (2013), Quo vado? (2016) e Tolo tolo (2020). I suoi 5 film hanno incassato complessivamente 220 milioni di euro e 4 di questi compaiono nella lista dei 10 film con maggiori incassi in Italia.

Lo pseudonimo Checco Zalone, in dialetto barese, ricorda l’espressione “che cozzalone!”, il cui equivalente e ben più noto significato, tratto dall’espressione barese significherebbe: “che tamarro!”. Un altro elemento di autoironia. Dato che Luca Pasquale Medici è tutt’altro che uno sprovveduto.

Consegue il diploma presso il liceo scientifico Sante Simone di Conversano, in seguito si iscrive presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, dove si laurea in giurisprudenza. E pensare che voleva e doveva fare il poliziotto. Ma non supererà l’esame.

Altro che Porsche col gpl!

Insomma, tutto si può dire, tranne che Checco Zalone sia un comico “ignorante”. Anzi, la sua comicità, dietro quella maschera da sempliciotto, nasconde grandi e intelligenti critiche alla società italiana. Che, come sappiamo, è intrisa anche di passione e a volte fanatismo per il mondo dei motori.

E, allora, Checco Zalone non poteva risparmiare la critica a questo tipo di atteggiamento. Nei suoi film lo abbiamo visto a bordo di una bellissima Porsche 911 cabrio d’epoca, munita di impianto GPL, un oltraggio per i puristi del marchio. Poi anche su una Bmw serie 3 station wagon, sempre datata ma in ottime condizioni.

La Volvo di Checco Zalone
La Volvo di Checco Zalone (fuoristrada.it)

Eppure, per la vita vera, Checco Zalone ha scelto un’automobile totalmente differente. Decisione che è diretta conseguenza per la sua passione verso la Volvo, noto brand svedese. Nella foto che vi proponiamo, Checco con una Volvo XC90, il suv di punta della casa nord europea. Un’auto il cui prezzo oscilla tra i 75mila e i 90mila euro, a seconda dell’allestimento e della motorizzazione scelti. Mica male!