Mercedes, decisione senza precedenti: è una mazzata per l’Europa

Mercedes verso una decisione importante che potrebbe cambiare, e non poco, le strategie produttive del marchio 

In questi anni si sta notando come la maggior parte dei colossi automobilistici si stiano lanciando nella produzione di auto elettriche. Un tema, quello delle BEV, che sta facendo molto discutere anche in ambito politico. Emblematiche a riguardo le prese di posizione del ministro Salvini che ritiene deleterio lo stop alla commercializzazione delle auto termiche sancito dalla UE per il 2035.

Mercedes produzione auto motore termico oltre 2030
Mercedes, la decisione ormai è presa (Canva) – Fuoristrada.it

Una scelta, quella delle auto elettriche che ha diviso anche i costruttori L’Audi, un po’ come tutto il Gruppo Volkswagen, punta molto sull’elettrico ma da Ingolstadt non sono intenzionati a bloccare la produzione di propulsori termici da vendere al di fuori dell’Europa, al momento unico Continente che vuole bloccare benzina e gasolio.

La BMW è intenzionata a progettare efficienti vetture a impatto zero, e anche a idrogeno, ma è convinta che il futuro dell’automotive passa ancora da una scelta di motorizzazioni più ampia. Infine c’è la Mercedes che, al pari dei competitor, sembra orientata a intraprendere una doppia direzione, come confermato nelle ultime ore

Mercedes, la scelta sembra fatta

L’Amministratore delegato della Mercedes Ola Kallenius da diverso tempo a questa parte sta cercando di rinnovare la produzione della Stella a tre punte. Per prima cosa il suo intento è di alzare il livello delle Mercedes stesse, abbandonando gli aggiornamenti su vecchi modelli per concentrarsi, invece, su quelli più blasonati.

Di recente inoltre Kallenius non ha negato come al momento ci siano dei problemi per le auto elettriche, con le immatricolazioni che non sono affatto decollate. La Mercedes non sta ottenendo ciò che sperava dalla EQS e dalla EQE. Per questo motivo non solo continuerà a vendere auto termiche ma, dal 2030, non attuerà lo stop alla produzione dei motori endotermici di vecchia generazione.

Mercedes produzione motori endotermici oltre 2030
Ola Kallenius (Ansa) – Fuoristrada.it

La Mercedes ha intenzione di continuare a portare avanti il progetto elettrico che, nel 2023, ha comunque visto un aumento del 73% delle vendite. Tuttavia i guadagni nel caso in cui si producessero unicamente dei veicoli a impatto zero sarebbero sensibilmente più bassi rispetto a quelli preventivati.

L’unico paletto che ha messo Kallenius per la produzione anche dopo il 2030 di auto termiche è che il mercato le richieda ancora. In pratica si allinea a ciò che disse di recente il CEO di Skoda, Klaus Zellmer, per il quale il futuro delle auto lo decideranno i clienti. Se le tendenze del mercato restano quelle attuali, entrambi hanno già la risposta..

Impostazioni privacy