Shock in Italia, si becca una multa da 8mila euro: l’infrazione è davvero surreale

Le multe in Italia fanno sempre una certa impressione, e lo crediamo bene. Questa in particolare è incredibile.

Le multe non piacciono a nessuno, su questo non possiamo dire proprio niente in contrario. E lo crediamo bene, visto e considerato che a causa dei tanti verbali che possono essere segnalati ad un o ad una utente della strada, la paura di fare qualcosa di sbagliato è grande. Spesso, però, il mancato rispetto del Codice della Strada avviene comunque.

Shock in Italia, si becca una multa da 8mila euro: l'infrazione è davvero surreale
Multe – Fuoristrada.it

Ci sono casi gravi, come il mancato rispetto del semaforo rosso, o casi meno gravi. Ma la sostanza non cambia. La legge stradale va sempre rispettata, senza esclusione di colpi. E, in questo caso, di multe.

Lo dimostra il caso di un verbale pari a 8.000 euro, una cifra colossale e a tratti inspiegabile. L’infrazione, poi, ha veramente lasciato tutti a bocca aperta. E’ davvero difficile immaginarsi una storia così, ma vi possiamo assicurare che è tutto vero, e nelle prossime righe lo accerteremo.

Che multa clamorosa: è tutto vero

Siamo a Marcianise in Caserta. Un ragazzo di soli 21 anni, in sella alla sua motocicletta, ha percorso le strade del centro storico della città a tutto gas, adottando una condotta di guida molto scorretta. Questo è quello che moltissimi quotidiani locali hanno segnalato negli scorsi giorni. Il ragazzo, già molto conosciuto per il suo esuberante comportamento alla guida, è stato intercettato direttamente a casa sua dalla Polizia locale. Quest’ultima è riuscita nel suo intento qualche giorno fa.

Shock in Italia, si becca una multa da 8mila euro: l'infrazione è davvero surreale
Motocross – Fuoristrada.it

Secondo le ultime notizie circolate sul vasto mondo del web, il giovane motociclista era in sella ad una moto da cross, un veicolo da corsa non omologato e sprovvisto di assicurazione. Quindi, anche guidando nella maniera più pulita possiibile, il suo utilizzo sarebbe stato comunque molto grave. Ovviamente, la condotta di guida di questo 21enne aggrava solamente la situazione. L’uomo è stato condotto al comando dei vigili urbani, la moto – come previsto dalla legge – è stata sequestrata e infine è arrivata una ‘calorosa’ multa da pagare per il 21enne. Ben 8.000 €.

E’ chiaramente una cifra che va ben oltre i limiti del sopportabile, ma è anche vero che tutti questi dettagli legati all’episodio incriminante non aiutano di certo a pensare ad un prezzo meno salato, o quantomeno non troppo meno vertiginoso. Del resto in strada non si scherza. Figurarsi in un centro storico, dove molti innocenti avrebbero potuto perdere la vita a causa della condotta di guida del giovane in questione.

Impostazioni privacy