Hamilton e Verstappen nello stesso team? Il manager esce allo scoperto e svela tutto

Max Verstappen e Lewis Hamilton sono rivali storici, ma qualcuno sogna di dare vita a un Dream Team con questi due fenomeni.

Nella maggior parte dei casi le Scuderie di F1 sono molto attente nella creazione dei Team in modo tale da non portare due piloti che possano competere tra di loro. I ruoli sono ben delineati fin dall’inizio, permettendo così alla prima guida di avere anche l’aiuto da parte del suo compagno.

verstappen hamilton red bull
Verstappen ed Hamilton (fuoristrada.it)

Pensare dunque a un Team in grado di portare a termine una stagione senza implodere con Lewis Hamilton e Max Verstappen è praticamente impossibile. Solamente nel caso in cui si costruisse la monoposto perfetta, allora in qualche modo si potrebbe evitare una guerra tale da far rientrare le altre Scuderie.

Lewis in passato ha già vissuto una guerra interna in Mercedes con Nico Rosberg e nel 2016 perse il titolo. Tra le più iconiche sfide di sicuro non si possono dimenticare anche quelle interne tra Senna e Prost in McLaren, ma forse Verstappen ed Hamilton avrebbe tutto un sapore diverso.

Il brasiliano e il francese infatti erano più o meno della stessa generazione e con grandissime ambizioni, mentre Max e Lewis sono in due momenti ben differenti. Nonostante questo sarebbe il sogno di tutti vederli lottare ad armi pari sulla stessa monoposto. Qualcuno ne ha parlato, spiegando in qualche modo come questa opzione sia però praticamente impossibile da percorrere.

Horner blocca tutto:” Dobbiamo vendere tutto con Hamilton e Verstappen”

Una Scuderia di F1 non è formata solamente dai piloti, ma da tutta una serie di lavoratori che ovviamente devono essere pagati. Se già Verstappen guadagna 45 milioni di Euro a stagione, anche Hamilton chiede le stesse cifre.

Verstappen ed Hamilton in red bull
Horner blocca il passaggio di Hamilton in Red Bull (ANSA) – fuoristrada.it

Più dunque che per un motivo da un punto di vista della convivenza in squadra, il team manager della Red Bull Chris Horner a spiegato a RacingNews365 il perché secondo lui sia impossibile una Red Bull con Verstappen ed Hamilton.L’unico modo che avremmo per poter pagare entrambi quei piloti sarebbe vendere la fabbrica.”

Horner dunque ha voluto fin da subito mettere a tacere le possibili voci riguardanti un passaggio di Lewis in Red Bull alla fine dell’anno. Al momento infatti è il britannico il pezzo grosso del mercato, anche perché le grandi Scuderie hanno diversi contratti blindati.

Il problema della Red Bull con un Sergio Perez sempre più lontano dal poter essere messo sullo stesso piano di Max Verstappen, ha portato in questi giorni alla clamorosa ipotesi di un Dream Team stellare. In realtà Horner non ha negato che la Red Bull in passato abbia provato a stringere un accordo con Hamilton.

“In passato è vero che siamo più volte sentiti per capire se vi erano i margini per poter trovare un accordo, ma nessuno di questi è avvenuto recentemente.” La stagione 2021 rimane ancora oggi una delle più esaltanti di sempre e il suo finale fa sì che, tralasciando l’aspetto economico, sia davvero impossibile vedere i due collaborare e dunque Perez può stare tranquillo che non perderà il posto in favore del 7 volte campione del mondo.

Impostazioni privacy