Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Recensione Uaz Hunter 2300 Turbo diesel (Parte II Presa di contatto)

  1. #1
    Iscrizione
    Nov 2016
    Fuoristrada
    UAZ Hunter 2300 Td 2017
    Città
    Stienta (RO)
    Messaggi
    1,853

    Arrow Recensione Uaz Hunter 2300 Turbo diesel (Parte II Presa di contatto)

    Parte SECONDA
    Presa di contatto
    La sensazione che si ha nell’accovacciarsi al “posto di combattimento” dell’Hunter, mi ripaga abbondantemente dell’impresa (io sono alquanto legato come mobilità) che svolgo per salire a bordo. La seduta è molto alta da terra, ci si aiuta usando il gradino che si trova aprendo la portiera. Una volta seduti però mi rendo conto che il panorama ne vale la pena. Respiri questa atmosfera di passato, che ti circonda, che ti entra dentro e che ti fa capire da subito che il mondo fuori è andato avanti di almeno 30 anni. Anche due lustri in più. La posizione della seduta è comoda, non molto avvolgente, con regolazione avanti-indietro e inclinazione schienale con poggiatesta regolabile, incastonata tra sportello che quando chiudi fa un rumore tipo furgone e la leva del cambio di stampo trattoristico alta e posizionata in modo giusto vicino alla gamba. Poco distante, è posizionata la leva più corta dell’inserimento del 4x4 e delle ridotte. Leva del freno di stazionamento all’antica anche nella forma. La pedaliera ha un aspetto robusto ma c’è un però: il posizionamento dell’acceleratore è un tantino collocato vicino al “dosso” di tutto l’apparato del cambio tra i due sedili. In pratica questa gobba va a infastidire l’appoggio del piede destro sul pedale dell’acceleratore. Il piede sinistro invece quando è a riposo e non aziona il pedale della frizione, sta privo di qualsiasi appoggio, c’è solo il pavimento libero. Quando si guida ci si accorge che il baricentro del corpo non è collimato con l’asse del volante. Si percepisce un modesto disassamento. Il volante privo di regolazioni, si impugna bene, senza razze, solo una traversa orizzontale che conferisce una forma singolare ma simpatica. Il servosterzo funziona egregiamente, rende le manovre fluide e leggere. Buona visione in tutte le direzioni, accettabile anche quella posteriore, aiutano molto i due specchi retrovisori. I finestrini, sono a scorrimento orizzontale, bloccabili nel pomello di azionamento, con un pulsante che funziona bene in chiusura e viene spinto tutto in giù. Per sbloccarlo, c’è un pulsantino laterale ma lo sblocco a volte impone molta pazienza. Il metallo regna su tutta la plancia, se vogliamo chiamare così il lamierato dove sono incastonati i vari strumenti analogici. Il tachimetro è infelicemente collocato a ridosso del volante, si intravede a volte. Dentro al quadrante del tachimetro c’è l’unico strumento digitale e cioè il contachilometri totali e parziali. Spostati sulla destra quasi al centro della plancia, i 4 strumenti tipici anche delle vecchie serie 469, livello fuel, con incorporata la spia della riserva a dir poco acceccante, temperatura liquido refrigerante, pressione olio motore con incorporata la spia di minima e voltmetro. Sopra un riquadro stretto e orizzontale contenente le spie tra le quali, candelette, batteria, spia motore, spia EDC, luci abbaglianti e freno a mano. Più sotto c’è la spia che si accende quando il filtro antiparticolato DPF deve andare in rigenerazione, comandata a sua volta dal pulsante apposito. Sotto ancora c’è una fila di pulsanti, uno x le luci posizione e mezze luci, uno per la ventola x riscaldare o ventilare l’abitacolo, uno x l’antinebbia solo posteriore, uno x azionare la pompetta del liquido che passa nel radiatorino interno di riscaldamento invernale. Poi luce interna abitacolo (che potevano collocarla vicino alla portiera dico io mentre è quasi all’altra estremità) e commutatore x vedere il livello rispettivamente nel serbatoio di destra e in quello di sinistra. Già, perché l’Hunter derivando dalla storica 469, ha mantenuto i due serbatoi carburante ma mentre nel modello originale venivano usati a seconda del posizionamento del rubinetto in cabina, ora c’è un sistema che automaticamente, travasa il carburante dal serbatoio di sinistra a quello di destra. In pratica quello di sinistra funge da polmone, ma il serbatoio dominante cioè che lavora è sempre e solo quello di destra. Quindi meglio tenere impostato sempre l’indicatore del serbatoio destro che lavora sempre. Nella parte sottostante alla plancia vi è poi la buchetta che porta aria in cabina prelevandola all’esterno da una presa d’aria situata proprio in centro sul cofano comandata da una leva vicino al piantone del volante. Vi sono poi dei convogliatori per mandare aria sul parabrezza, ma vi garantisco che il sistema è molto infelicemente inefficace. Se piove copiosamente, in breve si appanna tutto e la poca aria che arriva non disappanna niente. Anche il sistema di riscaldamento impiega molto tempo x andare a regime tenendo pur la ventola al massimo che peraltro ha solo 2 velocità. In estate la scarsa ventilazione di questa presa d’aria e l’impossibilità di aprire totalmente il finestrino, fanno sì che il confort sia pessimo. Per chi vuole c’è la possibilità però di svitare tutta la superficie vetrata dei finestrini di ambedue i lati della macchina, mantenendo chiaramente il tetto fisso sui montanti. A parte le cinture di sicurezza, non vi sono altri sistemi di sicurezza attivi o passivi. La macchina è autocarro, per cui è installata la griglia divisoria, sedili posteriori abbattibili 2/3, 1/3 ma non si crea uno spazio piatto. Vicino al portellone posteriore su cui è montata la ruota di scorta ci sono due vani, quello di sinistra contiene il serbatoio x il liquido tergi lunotto, scomodissimo da riempire, mentre quello destro alloggia il crick in dotazione, a pantografo. Il lunotto non ha nessun sistema di sbrinamento e il tergi è abbastanza piccolo e fa il minimo indispensabile. Le portiere sono piuttosto strette, anche se lo spazio di alloggiamento dei passeggeri dietro è invece più che buono anche x alte stature. Non v’è chiusura centralizzata, su una macchina del genere cosa ve lo dico a fare, mentre vi è la possibilità di installare l’aria condizionata. Volendo anche tettuccio apribile. Scordatevi prese 12v, usb, lucine o lucette di cortesia, specchietto di cortesia, vani portaoggetti o porta bicchieri o lattine, pensavo di trovare invece una rastrelliera da AK47, non me ne sarei stupito. Non mettetevi a guardare le finiture, sulla carrozza o negli interni, questa è una macchina fatta x dare un servizio e non x campeggiare nei saloni. Della nonna 469, sono rimasti i due bei ganci neri a uncino imbullonati sul frontale sotto la classica mascherina del radiatorone. Ai lati del cofano all’altezza dei retrovisori ci sono gli attacchi x montare i fari orientabili anch’essi particolarità che aveva già la 469. Anche gli sportelli che celano i tappi dei due serbatoi laterali, sono rimasti identici. Ah dimenticavo, scordatevi la moquette sul pavimento dell’abitacolo, tutta gomma nera molto più consona.
    Continua alla Parte III

  2. #2
    Iscrizione
    Dec 2019
    Fuoristrada
    Al momento sono appiedato
    Città
    Sulle Alpi
    Messaggi
    369

    Exclamation УАЗ Хантер

    Aggiungo un bellissimo video che ho trovato su iutiube, che mostra in gran dettaglio interni, esterni, sottoscocca e motore.



    Faccio notare come nel sottoscocca ci sia spazio da vendere per eventuali bombole gpl/metano, e come sotto il cruscotto sia tutto libero per evantuali Webasto

    E visto che lo offrono anche in Italia, una panoramica del modello ТРОФИ [Trophy]
    https://www.youtube.com/watch?v=xGMmgcukuZY

  3. #3
    Iscrizione
    Nov 2016
    Fuoristrada
    UAZ Hunter 2300 Td 2017
    Città
    Stienta (RO)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    @Frankye 2 bellissimi video molto propedeutici.Bravissimo , ti ringrazio

Discussioni Simili

  1. Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 05-04-2020, 14:05
  2. [OFFRO] Uaz Hunter turbo diesel in vendita
    Di Shturmovik nel forum Veicoli
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 11-11-2019, 08:00
  3. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 23-03-2018, 17:48
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16-05-2016, 08:54
  5. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 09-02-2016, 22:32

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •