Iscriviti alla newsletter di Fuoristrada.it:  


Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 26

Discussione: HOW TO: acquistare un auto usata lontana da casa (anche all' estero).

  1. Predefinito

    Traction 4x4
    www.traction4x4.it

    preparazioni ed accessori
    personalmente, quando si parla di usato, ho acquistato quasi tutti i miei veicoli 2 e 4 ruote lontano da casa..
    non parlo del periodo "pre-internet" perchè sarebbe lungo il discorso oltre che anacronistico. Andando ai giorni nostri io mi muovo cosi:
    fase uno: oggetto del desiderio/bisogno e qui ognuno ha i sui gusti e le sue esigenze..di certo non scelgo un modello o una marca a caso ma inizio ricerca con già le idee chiare del modello/marca a cui sono interessato.
    fase due: una volta chiaro il veicolo da cercare si inizia con la ricerca vera e propria su siti web italiani ed europei
    fase tre: una volta identificato il veicolo primo contatto con il venditore con richiesta verbale (telefonica) o via mail di ulteriori notizie, foto aggiuntive e margine di trattabilità del prezzo richiesto su annuncio
    fase quattro: se come prezzo ci avviciniamo e le foto mi convincono segue contatto telefonico con richiesta di foto che mostrano le cose negative che di solito si occultano negli annunci per far apparire il veicolo al meglio. il tutto accompagnato da frase " se vengo vengo da lontano e con i soldi in mano..non mi fare sorprese perchè non mi va di fare storie sotto casa tua..ergo mandami le foto delle zone graffiate, arrugginite, strappate, ammaccate ecc.
    Spesso mi fermo alla fase quattro perchè non mi convinco al 100% e si ricomincia da una nuova fase uno.
    fase cinque: pianificazione trasferta per acquisto quindi ricerca di chi ti accompagna o biglietteria aerea o nave o altro per raggiungere la piazza dell'affare. Contestualmente preparo assegni circolari intestati a chi vende.
    fase sei: raggiunto il posto in data e ora stabilita con venditore esame visivo, prove e test by self ( ho una discreta conoscenza di meccanica ) o presso officina di zona preavvisata del veicolo per chi non mastica meccanica e affini.
    Se qualcosa non quadra (mai successo) lite furibonda con il truffatore e rientro a casa organizzato last minute senza il veicolo che avrei dovuto comprare. A casa si va in banca e si annullano gli assegni circolari precedentemente predisposti. Ripeto su circa una dozzina di veicoli acquistati non è mai successo.
    fase sette: fatto passaggio proprietà e assicurazione si passa da benzinaio, si fa il pieno e si inizia a tornare a casa con il veicolo.
    Io ho sempre fatto cosi

  2. #12
    Iscrizione
    Aug 2012
    Fuoristrada
    Opel Frontera B
    Città
    Alto Lario
    Messaggi
    41

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Marco Visualizza Messaggio
    Atto terzo ( e finale).....
    Sarà premura dell' acquirente comunicare, se ricordo bene entro 60gg, ai pubblici registri ( motorizzazione e pra) della propria provincia il cambio di proprietà del veicolo.
    Qua già capite che, se non siete disoccupati e pazienti, una fila in ciascuno dei due per reperire moduli e bollettini, una in posta per pagare, altre due per riconsegnare... e se hai sbagliato qualcosa riparti dal via... l'onorario dell' agenzia pratiche che ti fan tutto loro, per me son soldi ben spesi. ...
    Concordo su tutto quello che ha esposto ottimamente Marco su questo punto però farei una precisazione

    I soldi sono spesi bene se l'agenzia pratiche è seria e lavora bene , se la pratica la seguite voi perdete tempo ma siete voi che controllate tutto .

    Un auto che ho nazionalizzato recentemente a libretto risultava come peso complessivo 7150 Kg , in pratica non la si poteva guidare con patenti B e C anche con estensione E, errore di trascrizione , un agenzia ha dimenticato di indicarmi un documento per un auto acquistata all'estero, corriere DHL da 30 Euro + 120 Euro per il documento che fatto sul posto ne costava 12.
    Altro caso che mi è capitato, acquisto un rimorchio 2 assi quando ancora erano soggetti a trapasso, e il titolare dell'agenzia poco dopo si suicida, non è stato semplice risolvere.

    A proposito di PRA , a partire da Maggio 2019 tutti gli uffici ACI PRA in Italia ricevono solo previo appuntamento telematico !
    Una volta che avete l'appuntamento ed avete i documenti giusti basta pagare IPT e emonumenti al ACI PRA.
    A proposito di motorizzazioni, non tutte fanno pratiche relative alla vendita di veicoli cosi come non tutte fanno le prove tecniche di revisioni dei rimorchi come ad esempio la MTC di Lecco.
    Le revisioni possono essere prenotate ed effettuate in qualsiasi provincia mentre i collaudi per impianti GPL o ganci traino solo nella provincia dell'installatore, pensateci se dovete montare un gancio, a Milano ci vogliono mesi per il suo collaudo mentre in altre provincie magari bastano 15 gg.

  3. #13
    Iscrizione
    Aug 2012
    Fuoristrada
    Opel Frontera B
    Città
    Alto Lario
    Messaggi
    41

    Predefinito Acquisto auto all'estero , qualche consiglio.

    Raccolgo l'invito ricevuto ed eccomi a completare il 3D con la variante relativa all'acquisto all'estero.

    Prima regola, non tutti i paesi sono uguali, acquistare e poi "nazionalizzare" l'auto in Italia presenta diversi gradi di difficoltà in funzione anche del tipo di auto si va dal semplice all'impossibile.
    Seconda regola, acquistare da un rivenditore professionale è più semplice perché conosce le procedure e di solito vi assiste, il privato non sa assolutamente nulla di solito e spesso non parla neppure uno straccio di inglese.

    Per semplificare le cose dividerei in due il problema citando i casi a me noti, Uk, Germania, Belgio , prima fase acquisto e trasporto auto in Italia, seconda fase nazionalizzazione dell'auto.

    Premessa, a questo punto vi starete chiedendo ma perché cavolo devo andare a prendermi un auto all'estero e complicarmi la vita ?
    Ci sono almeno due buoni motivi :
    - L'auto in Italia non si trova, a Marzo ho acquistato una Opel Insignia berlina con motore 1.4 turbo benzina molto accessoriata , introvabile in Italia e con soli 30k km.
    - All'estero le revisioni sono fatte molto più seriamente quindi se l'auto ha una revisione recente di solito non ha problemi gravi quali corrosione passante, freni, sospensioni etc,
    Un terzo motivo relativo al Belgio è che li c'è un documento che si chiama "Car Pass" che certifica anno per anno il chilometeaggio dell'auto, le auto meno manutenute e vecchie non ce l'hanno.

    Sul pagamento vero e proprio all'estero ricordatevi che alcuni paesi non hanno alcun limite all'uso dei contanti come la Germania, bello direte, si , però ricordatevi che se ritirate oltre in certo importo presso la vostra banca scatta una segnalazione.
    Di solito si blocca l'auto con un piccolo anticipo e poi si perfeziona il pagamento sul posto per cifre modeste , in altri casi se il rivenditore vedete che è serio fate un vero e proprio contatto di vendita subordinato alla visione dell'auto e pagate in anticipo con il bonifico , per la Insignia ho fatto cosi ma si trattava di un concessionario grosso non un venditore / demolitore con piazzale fangoso.

    Per il trasporto dell'auto la cosa più semplice e farla portare con una bisarca , nessuna assicurazione, nessuna benzina da mettere però per 600 km mi hanno chiesto di recente 1200 Euro + Iva , poi non me la consegnavano a casa ma in una citta grossa a 15 km da casa mia e poi da li a casa come la porto ?

    Acquisto dell'auto e passaggio proprietà

    UK
    Il massimo della semplicità, in un foglio del loro libretto (VC5) c'è uno spazio per il nuovo proprietario da compilare a penna e poi firmare dal proprietario , si compila il talloncino per esportazione permanente e si spedisce per posta alla MTC britannica costo del trapasso , quello del francobollo

    gkrellShoot_22-12-2019_053912.jpg

    A voi però interssa che sul VC5 nella casella relativa alla vendita appaia il vostro nome ed indirizzo e poi la firma del vecchio proprietario
    In UK non esistono le targhe provvisorie ma le vecchie targhe ve le lasciano , il problema è l'assicurazione ma esistono assicurazioni temporanee anche di 3 giorni con costo di circa 70 - 100 Euro .
    Attenzione, non sono valide se intestate ad un residente non UK , quindi dovete chiedere al vecchio proprietario o di lasciarvi per due o tre giorni la sua assicurazione oppure farne una nuova ma intestata a lui.
    In realtà potreste anche circolare fuori dall'UK senza assicurazione in quanto le FDO non possono richiedervi di esibire la polizza o un certificato assicurativo in quanto il veicolo è coperto dal fondo del paese che ha immatricolato il veicolo .
    Ovviamente non vi consiglio assolutamente di circolare senza assicurazione.

    BELGIO
    Ci si reca presso una agenzia specializzata che si occuperà di fare il passaggio di proprietà e sopratutto di creare un nuovo libretto per esportazione intestato a voi come nuovo proprietario .
    La stessa agenzia si occuperà nel giro di qualche ora si sfornare le targhe per esportazione che hanno durata mensile e comprendono anche assicurazione valida in Italia.
    Durata 30 giorni costo 250 Euro circa
    Se pagate l'auto in anticipo potete anche chiedere al rivenditore di fare tutto prima ma se l'auto poi non vi piace perdete i 250 Euro come minimo.

    GERMANIA
    Anche qui di solito il rivenditore si appoggia presso una agenzia specializzata che si occuperà di fare il passaggio di proprietà e sopratutto di creare un nuovo libretto per esportazione intestato a voi come nuovo proprietario .
    La stessa agenzia si occuperà nel giro di qualche decina di minuti si sfornare le targhe doganali per esportazione , con banda ROSSA (quelle con banda gialla non hanno validità in Italia) che hanno durata mensile e comprendono anche assicurazione valida in Italia . Durata 30 giorni costo 250 Euro circa

    In aternativa potete andare voi a fare il passaggio di propietà presso gli uffici del Land (provincia) locale
    Il vantaggio è che ha un costo inferiore e potete scegliere una targa doganale per esportazione , con banda rossa con durata di 15 giorni , costo passaggio 45 euro da corrispondere al Land locale, 110 la targa e la preparazione della pratica . Totale 155 Euro , tempo 1 ora circa

    Ok adesso l'auto è vostra ed avete targhe ed assicurazione , non vi resta che guidare fino a casa !
    Ultima modifica di lucamax; 22-12-2019 alle 04:48

  4. #14
    Iscrizione
    Aug 2019
    Fuoristrada
    Pinin 2.0 GDI '01
    Città
    Spagna
    Messaggi
    228

    Predefinito

    Grazie Luca, veramente utile. Soprattutto le info su Germania e Belgio che hanno prezzi molto interessanti su certi mezzi. La targa esportazione è una bella furbata, mi chiedo se anche l'Olanda lo fa. Se ho capito bene, adesso il tuo Frontera è ancora targato tedesco e devi ancora affrontare le beghe burocratiche italiane di immatricolazione?

  5. #15
    Iscrizione
    Dec 2019
    Fuoristrada
    Al momento sono appiedato
    Città
    Sulle Alpi
    Messaggi
    187

    Predefinito

    @Lucamax : grazie mille per i dettagli di Germania e Belgio, stavo adocchiando un paio di mezzi da quelle parti, ma la burocrazia mi uccide solo a pensarci e avevo messo via l'idea.

    Oltre ai costi citati c'e' da pagare un tot al cavallo di tasse per importare in Italia, giusto?

  6. #16
    Iscrizione
    Aug 2012
    Fuoristrada
    Opel Frontera B
    Città
    Alto Lario
    Messaggi
    41

    Predefinito

    Si anche l'Olanda ha le targhe temporanee , se ricordo bene mensili, ma li non ho mai comprato.
    Se l'auto è usata cioè almeno 6 mesi dalla prima immatricolazione ed almeno 6000 km percorsi non ci sono tasse particolari di importazione , se invece è nuova c'è la questione Iva .
    Si paga poi all'atto dell'iscrizione al PRA l'IPT in base ai KW come quando si effettua un passaggio di proprietà.
    Poi ci sono circa 100 Euro di emonumenti al PRA più il costo delle targhe 25 euro forse .

  7. #17
    Iscrizione
    Aug 2012
    Fuoristrada
    Opel Frontera B
    Città
    Alto Lario
    Messaggi
    41

    Predefinito FIn'ora è stato facile, adesso inizia il bello...

    Vi siete portati a casa l'auto , l'avete guidata , va che è una meraviglia, andate in giro con una targa straniera , vi sentite fighissimi , adesso inizia la parte difficile, la NAZIONALIZZAZIONE !


    In che cosa consiste la nazionalizzazione ?
    In buona sostanza consiste nella redazione del libretto di circolazione italiano e nella verifica che tutte le omologazioni dell'auto corrispondano a quelle valide per l'Italia.

    Un paio di cose da sapere importanti
    - Nell'ambito dell'Unione Europea ogni cittadino ha il diritto di trasferirsi a vivere in qualsiasi paese dell'Unione per motivi di lavoro, ha anche il diritto di portarsi la sua auto .
    Lo stato che accoglie questo cittadino ha l'OBBLIGO di fare in modo che lui possa immatricolare la sua auto in quel paese cosa che invece non vale sempre per gli altri cittadini.
    Se ad esempio un cittadino UK ha una Subaru importata dal Giappone guida a destra da 500 cv mai importata da Subaru in Europa e viene a vivere in Italia , la MTC deve immmatricolare l'auto, se invece gliela compro io in UK e poi cerco di nazionalizzarla , la cosa sarà IMPOSSIBILE !
    Idem se un tedesco comprerà qualche anno dopo la Subaru ormai con targa italiana , mentre se io compro poi quell'auto con targa italiana non devo nazionalizzare nulla e quindi faccio solo il passaggio di proprietà.

    - Dallo scorso Gennaio non si può circolare in Italia con targa straniera oltre 60 giorni dall'ingresso dell'auto in territorio italiano.
    Ovvio che se voi portate l'auto a casa , la mettete in cortile e poi fate la nazionalizzazione 3 mesi o tre anni dopo non vi dice nulla nessuno.

    Fase 1 - Richiesta libretto di circolazione presso Motorizzazione Civile
    Vi dovete recare presso la MTC di competenza in base alla residenza dell'intestatario del veicolo
    Se l'auto non è intestata a voi dovete farvi fare una delega per espletare le pratiche
    Dovrete compilare un modulo (prima coda) fare dei versamenti in posta (altra coda) presentare il modulo con tutta la documentazione inerente all'auto (altra coda) , la MTC vi rilascia una ricevuta dopo un certo numero di giorni , anche 3 o 4 settimane vi dovete ripresentare una seconda volta per verificare tutta la documentazione con un incaricato della MTC.
    Questa è una fase molto imporante perché è il momento in cui sono introdotti nel sistema i dati tecnici che poi appariranno nel libretto ad esempio la misura delle ruote, verificate tre volte tutto quello ce viene immesso, se tutto è ok vi viene rilasciato un foglio provvisorio che ha validità di 30 giorni e con il quale potete assicurare l'auto e circolare , entro quel tempo arriverà anche il libretto definitivo e le targhe, terzo viaggio alla MTC.

    Dati tecnici e COC ovvero se è possibile o meno nazionalizzare il veicolo
    In ambito UE le omologazioni auto sono armonizzate, ogni auto nuova prodotta è munita di un COC ovvero Certificate of Conformity, con il quale l'auto è immatricolata nei vari paesi.
    Per le auto nuove si può addirittura scaricare dai siti di alcuni produttori , qui trovate i COC Opel https://www.opel.it/conformita/overv...onformity.html
    E grazie al COC che è specifico per ogni singola auto, infatti compare il numero di telaio in esso, che la MTC potrà compilare il libretto visto che contiene tutti i dati tecnici necessari e sapendo che tutto è conforme alle omologazioni .
    Se l'auto è usata il COC lo dovete richiedere :
    - al venditore estero se questo è un professionista, se pagate abbastanza l'auto potrebbe procurarvelo gratuitamente
    - al costruttore dell'auto tramite un concessionario locale o direttamente, costo dai 150 ai 250 Euro
    - presso un servizio privato , circa 190 Euro

    Se però la vostra auto come la mia Frontera ha degli accesori aftermarket come ad esempio Impianto GPL, gancio traino, bull bar questi non sono certamente nel COC ma magari compaiono nel libretto estero.
    Ecco che allora avete bisogno dei Dati Tecnici ovvero di una traduzione tecnica asseverata da un organismo pubblico del paese estero del libretto stesso .
    Lo fanno come servizio delle agenzie sia tedesche che italiane , costo circa 100 Euro
    Per la MTC vanno bene sia COC sia i Dati tecnici basta che siano dei dati ufficiali , non portategli la stampata dei dati dell'auto di un sito russo

    In buona sostanza se l'auto non ha un COC perché non è mai stata importata ufficialmente in Europa sarà praticamente impossibile immatricolarla in Italia .
    Le auto giapponesi per il mercato interno hanno guida a destra e fari che illuminano dalle parte sbagliata , le certificazioni di cinture e vetri non corrispondono idem per le auto USA.
    In UK è molto facile immatricolare invece queste auto specie quelle provenienti dal Giappone , gli bastano dei dati tecnici generici, ma attenzione se queste auto possono circolare in UK e quindi anche in Italia a patto che le guidi un residente UK se le volete nazionalizzare è di fatto impossibile senza in COC .
    Inoltre è bene sapere che i libretti di circolazione UK sono davvero scarni , non contengono tutti i dati dei nostri libretti quindi la loro traduzione dei dati tecnici non è sufficiente, insomma no COC no party !

    Fase 2 - Iscrizione al PRA
    Una volta che vi sarà arrivato il libretto avete 60 giori per iscrivere l'auto al PRA
    Come ho già scritto dal Maggio 2019 gli uffici PRA presso ACI si accede solo tramite appuntamento telematico, potete andare in qualsaisi ufficio della vostra regione.
    Dovete portare la fattura di vendita che vi ha fatto il venditore estero , fattura con IVA esposta in originale se vi ha venduto l'auto un privato invece un contratto di vendita firmato meglio se con documento di identità del venditore e altri documenti come se non ricordo male copia del vecchio libretto estero.
    Pagate IPT in base ai KW come per il trapasso normale più 100 euro circa di Emonumenti

    Faccio notare che tra un mese di circolazione con foglio provvisorio del libretto e 60 giorni per iscrivere l'auto al PRA , sono 90 giorni che circolate senza pagare la tassa di circolazione

    Adesso una volta iscritta al PRA l'auto è ufficialmente vostra , fianlmente la potete vendere e ricominciare tuto d'accapo
    [
    [Un suggerimento di cuore è di rivolgervi almeno la prima volta ad una agenzia di pratiche specializzata nelle importazioni per verificare PRIMA dell'acquisto o anche durante l'acquisto che ci siano tutti i documenti necessari quando siete ancora all'estero. Poi ovviamente potete affidarvi all'agenzia per espletare tutte le formalità qui sopra descritte , ce ne sono molte nel nord Italia nelle città più vicine al confine.
    Ultima modifica di lucamax; 22-12-2019 alle 17:31

  8. #18
    Iscrizione
    Nov 2000
    Fuoristrada
    vedi firma sotto! :)
    Città
    Sąmątørzä (TS)
    Messaggi
    7,422

    Predefinito

    Ottimo lavoro Luca.
    Io parecchi anni fa targai addirittura un buggy ( quadriciclo) cinese, comprato in scatola da un ebayer austriaco!
    Riguardo al COC, nello specifico, mancava però il deposito della firma del costruttore che lo aveva redatto presso il nostro ministero, poi arrivato tramite ambasciata credo su richiesta di chi importava quel marchio in Italia.
    E' un caso limite, ma metti che qualcuno volesse importare auto talmente esotiche di non esser mai state vendute prima in Italia...
    Felice possessore di Sportage 2.0 cabrio , offro da bere a chi incontro con un' auto come la mia, il che non capita mai

  9. #19
    Iscrizione
    Dec 2019
    Fuoristrada
    Al momento sono appiedato
    Città
    Sulle Alpi
    Messaggi
    187

    Predefinito

    Qualcuno ha magari qualche consiglio per l'acquisto di auto preparate?
    Saran state usate pesantemente in fuoristrada, ma vedo molta gente che le cura a livello maniacale. Un uso intenso non vuole necessariamente dire che sian messe male.

    L'unica cosa che faccio pre-visione se ne addocchio una e' cercare su youtube se magari trovo video con il mezzo in questione, e cerco di valutare come guidi il proprietario.
    Alla visione roba solita di controllo giochi meccanica e trafilazioni.

  10. #20
    Iscrizione
    Nov 2000
    Fuoristrada
    vedi firma sotto! :)
    Città
    Sąmątørzä (TS)
    Messaggi
    7,422

    Predefinito

    TRACTION 4X4 - PREPARAZIONI ED ACCESSORI
    Da quel che scrive Luca, direi che se una macchina Europea è stata riomologata in Germania tramite TUV con tutta una serie di accessori, questi dovrebbero essere stati trascritti sul libretto tedesco, che debitamente tradotto, fornisce i dati per quello nuovo italiano. Perlomeno il "giro largo" per fare le riomologazioni impossibili da noi, così funzionava. Toccava di fatto "espatriare" l'auto, omologarla fuori, e ricomprarla!
    Felice possessore di Sportage 2.0 cabrio , offro da bere a chi incontro con un' auto come la mia, il che non capita mai

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 71
    Ultimo Messaggio: 12-10-2019, 23:16
  2. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 20-01-2019, 20:07
  3. acquistare un auto usata
    Di Tusciasalica nel forum 4x4
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 21-03-2018, 15:21
  4. info su auto usata
    Di Bocotalpa nel forum 4x4
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-07-2017, 10:27

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •