Tesla, l’auto “ferisce” il proprietario del veicolo: episodio assurdo, cosa è successo

Tesla, l’auto del brand americano protagonista di un episodio assurdo. Ecco cosa è accaduto al proprietario.

Tesla, ormai da moltissimi anni, realizza veicoli a motore davvero molto speciali. Tanto del merito dei successi dell’azienda va inevitabilmente a Elon Musk, che ha portato il marchio statunitense a un livello certamente superiore. Ormai è davvero una società fra le più importanti al mondo sotto il punto di vista dello sviluppo tecnologico e la realizzazione delle automobili. E pertanto, sempre al centro dei riflettori.

Tesla Cybertruck incidente propretario
Tesla, l’ultimo episodio costa caro al proprietario (fuoristrada.it – Ansa)

L’impegno legato alla tecnologia elettrica l’ha resa un’azienda importante e con pochi rivali al seguito. Non l’unica, considerando soprattutto rivali di grande valore come BYD, ma certamente fra le più importanti in senso assoluto.

Proprio per questa ragione, ciò che stiamo per scoprire ha stupito tantissimo. Si tratta di un episodio assurdo che ha coinvolto una Tesla in particolare. veniamo a capo della questione.

Tesla, che episodio assurdo: cos’è accaduto

Un membro del forum Cybertruck Owners Club ha fatto notare qualcosa di tanto interessante quanto negativo nei confronti del pick-up della società statunitense. Ha avuto dei problemi, racconta, durante la consegna dell’automobile. Parabrezza sporco, guarnizione allentata, piccola ammaccatura sul portellone. E fin qui, per quanto non si tratti di una situazione ideale, non c’è niente di terribilmente anomalo o di irrisolvibile. Il problema è divenuto tale dal momento in cui il proprietario del Cybertruck si è ferito a un polso nel tentativo di rimuovere una macchia dal portellone.

Tesla Cybertruck incidente propretario
Tesla Cybertruck, l’assurdo incidente legato al portellone (fuoristrada.it – Ansa)

Non parliamo di una ferita banale, dato che la persona di cui vi stiamo parlando ha avuto bisogno di cure mediche immediate e l’intervento al pronto soccorso. Non è la prima volta che qualcuno racconta qualcosa del genere. Negli Stati Uniti si parla tantissimo della sicurezza, effettiva o potenziale tale, della Tesla Cybertruck. Proprio per questa ragione, oltre che per le problematiche legate all’omologazione dello stesso, il pick-up non è ancora stato commercializzato in Europa (e non è detto che ciò avvenga in futuro).

Quest’autovettura dalle dimensioni mastodontiche ha ricevuto un livello di coinvolgimento pubblicitario, mediatico e di sponsorizzazione come raramente si è visto in passato per altri mezzi di trasporto. E adesso sembra subirne le conseguenze, visto e considerato che il Cybertruck ha praticamente gli occhi di tutto il mondo puntati addosso un giorno sì e l’altro pure. Non possiamo parlare di un flop allo stato attuale, ma è abbastanza chiaro che le aspettative – a questo punto anche lato sicurezza – legate a tale veicolo erano decisamente altre.

Gestione cookie