Questo incentivo è uno degli ultimi rimasti e in pochi lo conoscono: vi farà risparmiare tantissimi soldi

Sono davvero tanti gli incentivi promossi dalle Regioni per l’acquisto di mezzi di trasporto. Uno, in particolare, è ancora poco conosciuto

Gli utenti attendono sempre con ansia il lancio degli incentivi per poter acquistare nuovi veicoli a un prezzo molto più basso. Si è visto chiaramente con gli incentivi dedicati all’acquisto di nuove auto, esauriti, di fatto in poco più di una settimana. Se quelli per le auto sono finiti, attenzione alla presenza di altri bonus utilizzabili per altri mezzi di uso quotidiano che permettono anch’essi di risparmiare parecchio.

Incentivo Bonus Bici risparmio
C’è un incentivo regionale che può esservi molto utile – Fuoristrada.it

Per fare in modo che sempre più persone adottino la bici come principale mezzo per spostarsi, specialmente all’interno del contesto urbano, diverse regioni hanno erogato il Bonus Bici. Si tratta di un incentivo economico che gli utenti possono ottenere come sconto al momento dell’acquisto del mezzo, ma anche sotto forma di detrazioni fiscali.

L’obiettivo principale del Bonus Bici 2024 è fin troppo chiaro, ovvero favorire un trasporto più sostenibile e meno impattante dal punto di vista ambientale. Così facendo si può davvero puntare a un miglioramento della qualità della vita per l’intera popolazione. Ma quali sono le regioni che erogano il Bonus Bici? Vediamole insieme.

Bonus Bici 2024, tutti gli incentivi delle Regioni italiane

La Lombardia consente ai propri cittadini di richiedere un voucher per usufruire di monopattini, scooter elettrici, bike-sharing e car-sharing. La Regione ha investito 8 milioni di euro in questa misura, garantendo così un valore tra 50 e 100 euro per ogni voucher: si può richiedere fino al 30 giugno 2025.

Bonus Bici incentivi Regioni
Bonus Bici, quante opportunità dai fondi regionali – Fuoristrada.it

Nel Lazio sono stati stanziati oltre 2 milioni di euro per il Piano Regionale della Mobilità Ciclistica, caratterizzato da una serie di bonus che i cittadini possono richiedere ai propri Comuni di residenza. In Toscana spicca il bonus fino a 150 euro per l’acquisto di bici pieghevoli che punta a rendere più semplice l’utilizzo della bici negli spostamenti in treno.

In Campania si punta molto sulla bici come mezzo per andare da casa a lavoro e viceversa: basti pensare che a Battipaglia è stato garantito un sussidio da 1.356,73 euro per i dipendenti che scelgono di recarsi a lavoro in bici. Molto interessante anche il bonus dell’Emilia Romagna, caratterizzato da contributi fino a 1.400 euro per acquistare biciclette a pedalata assistita o cargo bike. La domanda va presentata entro il 31 dicembre 2024.

Infine ecco il Veneto, dove i vari comuni hanno ottenuto fondi dalla regione per promuovere progetti di mobilità ciclistica e favorire l’utilizzo della bici per gli spostamenti quotidiani.

Gestione cookie