Questa Porsche era abbandonata da 20 anni: quando la ritrovano accade una cosa senza senso

Niente mette tanta tristezza ad un appassionato di motori come una supercar lasciata a marcire in preda allo sporco. Questa Porsche ha passato gli ultimi vent’anni così prima che qualcuno la salvasse. 

Considerando i salti mortali che molti appassionati sarebbero disposti a fare per guidare una supercar, è sempre un colpo al cuore quando ci troviamo davanti ad una di queste vetture abbandonata da qualcuno che o non poteva più tenerla o ha avuto improvvisamente problemi di qualche tipo dovendo lasciare il volante della sua auto. Spesso queste vetture fanno una brutta fine, rimanendo preda di polvere, ruggine e sporco.

Porsche, ritrovamento incredibile
Porsche – Fuoristrada.it

Il caso più eclatante è quello del cimitero di supercar a Dubai, dove migliaia di persone che hanno avuto problemi economici hanno abbandonato le proprie vetture per fuggire all’arresto ma non è certo l’unico: anche nei paesi attorno a noi, senza allontanarci tanto dall’Italia, possiamo trovare situazioni di questo tipo che portano collezionisti come quelli di AMMO Nyc a recuperare e restaurare queste auto.

Ovviamente tutto ciò viene fatto con l’intento di rivendere l’auto, motivo per cui il restauro deve essere impeccabile. Questo anche nei casi in cui le vetture hanno subito il peggio che si possa immaginare come ad esempio, un ventennio buono passato in un bosco a prendere polvere. Questa lussuosa e potente Porsche è stata salvata proprio quando sembrava che fosse tutto perduto.

Riportata in vita

L’auto di oggi è una Porsche 911 Targa del 1978, una variante della sportiva più longeva che il brand tedesco abbia mai messo in strada. L’automobile è dotata di un potente motore a sei cilindri posizionato posteriormente rispetto alla cabina di guida, capace di erogare oltre 300 cavalli. Vanta due posti ed una carrozzeria alleggerita rispetto alla versione standard dell’auto tedesca.

Porsche restauro assurdo
La Porsche dopo l’incredibile restauro (YouTube) – Fuoristrada.it

Il fatto che un’auto del genere in ottime condizioni possa arrivare a valere anche 55mila euro non ha impedito al proprietario di abbandonarla in un bosco finché la verniciatura gialla dell’auto non è diventata di un colore indefinito per colpa di ruggine e polvere. Peggio ancora, l’auto era così mal messa che è successo l’incredibile: sui sedili sono stati trovati quelli che sembrano muffe o qualche tipo di funghi mentre dal tubo di scappamento sono uscite delle foglie.

Per fortuna l’opera di restauro ha avuto successo: tutto è stato pulito e riparato riportando l’automobile in condizioni più che discrete: adesso, non resta che trovare un acquirente per il bolide che sicuramente potrà tornare a far sentire il suo rombo in strada. Sperando che il prossimo proprietario la tratti un po’ meglio, rispetto a ciò che l’auto ha passato fino ad ora.

Gestione cookie