Addio taxi, arriva l’alternativa a due ruote più veloce e più economica: rivoluzione in Italia

Non riesci a trovare un taxi ? A breve sarà possibile optare per una soluzione diversa: si tratta di un’alternativa veloce ed economica

Taxi, un argomento sempre di grande attualità quando si parla di mobilità cittadina. Tra costi spesso elevati del servizio e mancata disponibilità dei mezzi, nonostante le elevate richieste della clientela, da tempo si studiano possibile alternative, per gli spostamenti, che prescindano dall’utilizzo dei taxi stessi, spesso introvabili.

alternativa taxi app moto scooter
Possibile rivoluzione in Italia per il trasporto cittadina: tutto in una app (Foto Ansa) – Fuoristrada.it

La tecnologia, come spesso accade, si sta dimostrando più veloce delle normative nella risoluzione del caso. Mentre, infatti, nelle sedi di competenza si discute su una liberalizzazione delle licenze, in Italia sta per arrivare una app che può rappresentare una soluzione davvero interessante per il trasporto che non sarà effettuato con le auto bensì con uno scooter o uno scooter

La app in questione è stata ideata da Fasto. Questa società inglese, lo scorso febbraio, ha proposto la sua idea per rivoluzionare il trasporto cittadino. Tutti coloro che possiedono un veicolo a due ruote, che sia una motocicletta piuttosto che uno scooter, possono convertire i loro spostamenti personali (anche) in un lavoro. Il tutto dopo aver scaricato una semplice applicazione che contiene tutte le informazioni per iscriversi ed usufruire del servizio.

L’app che facilita gli spostamenti in città con moto e scooter

Dopo aver effettuato il download e l’iscrizione all’app, è possibile proporsi per offrire un passaggio a chi debba percorrere il nostro stesso percorso oppure si trova sulla strada che attraverseremo, stabilendo una tariffa.

Dopo essersi proposto come trasportatore, l’utente può ricevere le relative richieste sempre attraverso l’applicazione, concedere il passaggio e ottenere un pagamento per il “servizio” effettuato. Insomma, una via di mezzo fra il sistema di Uber e quello di BlaBlaCar. Il tutto però viaggiando su due ruote e non quattro.

Fasto app spostamenti moto scooter
L’Italia si prepara all’arrivo di Fasto, la app per il trasporto cittadino – Fuoristrada.it

Secondo quanto si legge sul sito della società, la prima città italiana a sperimentare l’app sarà Napoli. Sono in corso le selezioni per i rider anche per altri città, prima fra tutte Firenze.

Per diventare uno di loro sarà sufficiente possedere una patente A e un veicolo che risponda ai requisiti richiesti da Fasto. Poi necessariamente bisognerà conseguire in Motorizzazione il certificato KA, ovvero l’abilitazione per la guida professionale destinata a tutti i motoveicoli di peso inferiore alle 1,3 tonnellate.

Gestione cookie