Sembra una Mustang, ma costerà molto meno: i dettagli sull’ultima meraviglia BYD

L’ultimo modello della BYD sembra una Mustang, ma i costi sono più contenuti. Ecco i dettagli di questa nuova meraviglia

Il modello della Ford è stato uno di quelli rimasti indelebili nell’immaginario collettivo come emblema di potenza e per il suo design inimitabile. Eppure, l’ultimo modello di BYD ha dimostrato che così non era, anche perché sembra somigliare in tutto e per tutto proprio a una Mustang. Fortunatamente però i suoi costi sono maggiormente contenuti in confronto alla potentissima auto statunitense, dalla quale si differenzia anche per il motore utilizzato.

BYD Ocean M anticipazioni modello elettrico
Un altro modello della BYD pronto a stupire tutti (Ansa) – Fuoristrada.it

La storia della Ford Mustang comincia nel lontano 1964, quando la casa automobilistica statunitense si affidò al manager Lee Iacocca, il quale ha spinto per poter creare una muscle car equipaggiata con un motore con capienza da 2,8 litri e capace di erogare fino a 105 CV (78 kW). Il suo nome deriva dalla parola con cui i nordamericani definivano i cavalli selvaggi e mai scelta fu più azzeccata.

Negli anni, la Mustang è stata in grado di fare la storia dell’automobilismo e, ancora oggi, dopo la creazione della settima serie nel 2023, riesce ad avere un enorme mercato. Il suo prezzo è di 56 mila euro circa, molto di più rispetto alla nuova BYD che sembra davvero ispirarsi all’iconico modello americano.

BYD, il nuovo esemplare sembra una Mustang

Il colosso di Shenzhen ha recentemente presentato al Salone dell’automobile di Pechino un modello a dir poco eccezionale. In tanti, infatti, lo hanno immediatamente paragonato alla Ford Mustang, pur differenziandosi in molti aspetti, il prezzo in primis.

Ci riferiamo alla nuova Ocean M della BYD che ha un costo che va dai 19.300 euro fino ai 25.700. In confronto alla Mustang, quindi, è stato del tutto dimezzato.

BYD Ocean M caratteristiche concept elettrico
BYD Ocean M, l’ultimo concept elettrico del costruttore cinese – Fuoristrada.it

L’esemplare cinese presentato a Pechino è un concept elettrico, il quale va ad anticipare un nuovo modello di serie atteso per il terzo trimestre del 2024. Al momento, non è chiaro se lo vedremo o meno in Europa ma i piani della BYD sono  molto ambiziosi e ci si può aspettare davvero di tutto.

Sul mercato cinese, comunque, sarà disponibile anche nella versione ad alte prestazioni, ma non sono state anticipate delle informazioni più dettagliate sulla meccanica. Il nuovo veicolo poggerà sulla nuova piattaforma della BYD creata appositamente per le Auto elettriche. Dovrebbe essere la e-Platform 4.0, su cui il marchio cinese sta ancora lavorando.

Molto probabilmente, questo nuovo modello potrebbe essere uno fra i primi a utilizzare le Blade Battery di seconda generazione, lavorate proprio dall’azienda madre.

Gestione cookie