Incentivi auto, altro che ritardi: ombre sul Governo, c’è un sospetto

Incentivi auto, se ne parla da tempo ma ancora non si è visto nulla. Tutti attendono il via libera definitivo che è slittato ancora

Degli incentivi auto si parla da settimane, come di una misura fondamentale per smuovere il mercato automobilistico, soprattutto delle auto elettriche che, al momento,  non stanno avendo il successo commerciale sperato.

Incentivi Auto ritardi approvazione
Incentivi Auto, ennesimo rinvio e tante polemiche – Fuoristrada.it

Specialmente in Italia, la situazione è tutto tranne che semplice sotto questo punto di vista. Ecco perché si attendono i tanti agognati bonus del 2024, sperando che convincano più clienti possibili ad affidarsi alla nuova tecnologia.

Per riuscire in questo intento, però, ci sarebbe prima bisogno che gli incentivi vengano effettivamente emessi. No, non è ironia spicciola, dato che al momento non se n’è ancora vista traccia. Nelle prossime righe cercheremo di capire perché e cosa sta effettivamente accadendo a riguardo.

Incentivi auto, si ma quando? Per ora niente da fare

Novecentocinquanta milioni di euro, questa la cifra stanziata dal governo italiano per gli incentivi auto del 2024. Tutto bellissimo tranne per il fatto che il provvedimento non è ancora operativo e non sappiamo neanche quando verrà effettivamente attivato.

Che sia una mossa per mettere ancor più in difficoltà il segmento dell’elettrico, che  in Italia non sta affatto brillando ? Difficile dirlo. Ciò che è lampante, però, è che i primi incontri fra gli esponenti del governo e gli operatori del settore sono avvenuti lo scorso febbraio. Mese, questo, in cui il DPCM è stato definito e approvato. I documenti sono poi arrivati alla Corte dei Conti solo a maggio.

Niente è stato ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale, quindi ciò significa che gli incentivi non sono ancora accessibili, il che si tramuta in un danno per produttori, rivenditori e anche per coloro che vogliono acquistare una nuova auto. E non parliamo solo di modelli elettrici ma anche con altre motorizzazioni.

Incentivi Auto rinvio ritardi provvedimento
Incentivi Auto, mossa fondamentale per smuovere il settore dell’elettrico – Fuoristrada.it

Di certo, al momento, non c’è assolutamente confronto tra il mercato delle auto “tradizionali” e quelle elettriche, in un divario che non potrà mai essere colmato senza la presenza di incentivi che possano spronare all’acquisto.  Se mancano i bonus, quindi, non possiamo aspettarci un grande cambiamento nell’immediato e anche nel prossimo futuro.

Il noto sito auto.everyeye.it in un articolo dedicato proprio a questo tema ipotizza che possa esserci interessi in ballo nel bloccare la crescita delle auto a zero impatto ambientale, anche con la mancata concessione di bonus per l’acquisto. Interessi magari di alcuni partiti conservatori che si oppongono all’importante cambiamento stabilito dalla UE per il 2035 con la fine della commercializzazione delle endotermiche. Oppure di aziende automobilistiche che non hanno ancora investito molto sulla tecnologia in questione.

Un’ipotesi che sarebbe paradossale, considerando che si tratta di un modus operandi che non migliora e non fa crescere nessuno, né il mercato, né l’innovazione nel settore. Vedremo, se a Giugno, finalmente gli incentivi auto saranno operativi in Italia

Gestione cookie