Non sai quanti punti hai sulla patente? Bastano pochi secondi per scoprirlo, che svolta

Esiste un metodo semplicissimo che permette a tutti di scoprire quanti punti siano presenti sulla propria patente. Ecco come funziona.

La famosa patente a punti è uno dei meccanismi migliori per penalizzare tutti coloro che violano il Codice della Strada, poiché ogni infrazione commessa porta ad una diminuzione dei punti. Si tratta inoltre di un sistema che permette anche di premiare i conducenti che non commettono illeciti stradali: in caso di lunghi periodi senza infrazioni i punti sulla patente possono quindi aumentare.

Patente quanti punti
Senza impazzire dietro le norme burocratiche puoi sapere quanti punti hai! – Fuoristrada.it

Secondo la legge introdotta nel 2002, il conducente che perde tutti i suoi venti punti deve nuovamente sostenere l’esame di teoria e l’esame pratico di guida. Per questo motivo, è estremamente importante controllare costantemente il numero dei punti presenti sulla propria patente. Ma come si può fare? Niente paura, ci sono più metodi e oggi vi illustriamo il più pratico.

Patente, ecco come scoprire velocemente i punti

Gli automobilisti che vivono costantemente con la sottile paura di perdere i punti della patente sono sicuramente tantissimi, soprattutto perché c’è il rischio di ritornare a sostenere nuovamente gli esami di guida. Qual è allora la storia di questo meccanismo a punti? Innanzitutto, si tratta di una legge entrata in vigore il 1° luglio 2003, grazie alla quale ogni automobilista possiede inizialmente 20 punti.

Questi ultimi possono ovviamente diminuire in base alla gravità dell’infrazione commessa dal guidatore: più il reato stradale è grave e più punti vengono decurtati. Qualora il conducente arrivasse a zero, cioè alla completa perdita di punti, la patente verrebbe quindi revocata. Per ritornare a guidare normalmente l’automobilista deve perciò ripetere l’esame di teoria e di pratica, sostenendo anche le varie spese.

come scoprire i punti della patente
Controllare i punti mediante l’app – fuoristrada.it

Tuttavia, le legge prevede anche dei bonus da elargire a tutti coloro che non abbiano commesso illeciti stradali per un lungo periodo. Cosa bisogna fare allora per ricevere questo bonus e per farsi aumentare i punti? I conducenti che hanno meno di 20 punti e che non commettono infrazioni da almeno due anni, ritornano automaticamente al saldo iniziale.

E non solo: tutti coloro che abbiano già 20 punti e che non abbiano commesso reati stradali da almeno due anni, hanno diritto a due punti di bonus. I neopatentati, che non commettono infrazioni, hanno invece diritto a un punto di bonus all’anno per i primi tre anni dal conseguimento della patente. Ad ogni modo, per scoprire velocemente quanti punti siano attualmente presenti sulla patente, è sufficiente seguire alcuni semplicissimi consigli. Il primo consiglio è quello di chiamare il seguente numero: 06 45775962 a disposizione degli automobilisti italiani.

Non trattandosi di un numero verde, si pagherebbe la stessa cifra di una chiamata urbana. Questo metodo è estremamente semplice, poiché l’automobilista deve soltanto digitare alcuni dati per scoprire quanti punti possiede. Il secondo consiglio consiste invece nel visitare il Portale dell’Automobilista, che è una piattaforma web creata dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti. Per accedere bisogna inoltre registrarsi con le credenziali SPID, cioè il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Una volta entrati è possibile controllare lo stato della propria patente e i vari punti decurtati o aggiunti. Tuttavia, esiste anche un terzo metodo: quello di scaricare sullo smartphone l’app IPatente.

Quest’ultima è un’applicazione estremamente semplice e intuitiva, che consente a tutti di verificare il saldo dei punti sulla patente e tantissime altre informazioni.

Impostazioni privacy